Attivati subito
Il blog che confronta le offerte di energia elettrica e gas

Costo aumento potenza da 3kW a 4,5kW

foto di adrianoagullo

Per le richieste di aumento della potenza contrattuale bisogna rivolgersi al proprio distributore. Ogni distributore applica un costo potenza e un costo fisso imposto dall’Autorità. I clienti di Enel Distribuzione, per esempio, dovranno pagare i seguenti costi:

  • una quota potenza relativa alla potenza disponibile aggiuntiva richiesta pari a 70,0071€/kW;
  • una quota fissa, relativi ai costi amministrativi, pari a 27,14 €.

Perciò per calcolare un aumento di potenza da 3kW a 4,5kW per usi domestici si procederà come segue: continua »

Prezzo del gas e sconti

Ormai dal 1° gennaio 2003 siamo liberi di cambiare fornitore del gas e di scegliere il prezzo del gas più conveniente e adatto alle nostre esigenza casalinghe. QualeTariffa vi propone una lunga lista delle offerte e degli sconti disponibili sul mercato libero.

Il prezzo del gas è difficile da confrontare poiché dipende da coefficienti e valori legati al comune di appartenenza, all’area della rete di distribuzione locale e all’altitudine del comune: perciò a Roma, a Milano, a Padova o a Palermo si pagherà un prezzo del gas differente anche di 20-30 € a parità di consumi. continua »

Trenta: Zero costi fissi energia

Interessante l’offerta di Trenta, società trentina che opera per il momento solo nelle province di Trento e Bolzano. Trenta offre “Zero costi fissi energia” che blocca fino alla fine dell’anno il prezzo della componente PE a 9c€/kWh e per l’opzione bioraria blocca il prezzo energia a 11,3 c€/kWh durante la fascia diurna e a 7,7 c€/kWh durante la fascia notturna. Prezzi alti considerando che la PE fissata per questo trimestre dall’Autorità è di 8,292c€/kWh. Ma lo sconto si nasconde altrove o meglio è già anticipato nel nome dell’offerta “Zero costi fissi energia”. La novità dell’offerta di Trenta consiste proprio nell’azzeramento dei costi fissi (costi fissi e costi di potenza) che ammontano a 33€/anno. continua »

Le bollette della luce diminuiranno?

Oggi si chiude il sondaggio aperto il 15 luglio 2009 dedicato alla recente introduzione del nucleare in Italia, grazie al quale, a detta dei nostri politici e sostenitori dell’atomo, dovrebbero diminuire le nostre bollette della luce. I lettori di QualeTariffa rispondono alla domanda “Grazie al ritorno al nucleare le bollette della luce diminuiranno?” per il 48% “No, impossibile.” per il 23% “Sì, ovviamente.” e per un altro 23% “Sì, ma tra 20 anni.” Un 5% si dichiara disinteressato al tema. Non credo che 240 voti possano rappresentare l’Italia intera ma è interessante notare una spaccatura 50-50 tra il no e il sì.

sondaggio nucleare
continua »

Energia elettrica: offerte più convenienti per quest’estate 2009

In questa caldissima estate il condizionatore si riconferma indispensabile per mantenere un clima fresco e sereno nelle nostre case: controindicazioni di un suo eccessivo uso sono una bolletta bollente e (molto più grave) l’aumento delle emissioni di CO2. Perciò guardiamo insieme quali sono le offerte di energia elettrica più convenienti per quest’estate 2009, sempre con un occhio di riguardo per l’ambiente.

offerte-piu-convenienti

continua »

Edison: gas da ottobre

campagna gas edisonI clienti domestici che hanno già scelto Edison Energia come fornitore di energia elettrica nel mercato libero in alternativa al vecchio fornitore monopolista, stanno ricevendo in questi giorni dalla stessa Edison un’offerta anche per il gas. La campagna pubblicitaria di Edison dedicata alla fornitura del gas rivolta alle famiglie inizierà in realtà solo ad ottobre, da ciò si deduce la mancanza di informazioni nel web. L’offerta del gas proposta da Edison bloccherà per due anni a 0,26 €/mc la componente CCI fissata trimestralmente dall’Autorità regolatrice. La componente CCI – commercializzazione all’ingrosso – rappresenta solo una parte del costo finale del gas, circa il 60% per una famiglia tipo con consumo di 1.400 mc/anno, continua »

Edison e Lifegate: sconto energia elettrica

Curiose sono le offerte di energia elettrica rivolte alle famiglie dei fornitori Edison Energia e Lifegate, società legate da una partnership, che propongono uno sconto in percentuale sulla componente PED, il cosiddetto prezzo energia e dispacciamento fissato trimestralmente dall’Autorità regolatrice AEEG. La componente PED rappresenta solo una parte del costo totale del kWh ed è l’unica componente della bolletta di energia elettrica soggetta a sconto nel mercato libero. Le altre componenti chiamate oneri di sistema, oppure la componente che si riferisce ai costi di trasmissione, anch’esse regolate e fissate dall’Autorità, rimangono invariate non potendo essere modificate dagli sconti nel mercato libero. Ma qual è lo sconto delle due offerte in oggetto (seguono tabelle comparative):

  • Edison Energia propone Edison Casa che offre uno sconto del 20% sulla componente PED; è possibile anche l’opzione bioraria con lo stesso sconto del 20%.
  • Lifegate propone ZeroE people che offre uno sconto del 5% sulla componente PED, continua »

Consumi di energia elettrica: estate 2009

consumi energia elettrica Puntuale come ogni mese nel comunicato di Terna del 7 agosto 2009 si legge che nel mese di luglio “la quantità di energia elettrica richiesta in Italia, pari a 30,4 miliardi di kilowattora, ha fatto registrare un calo del 4,3% rispetto ai volumi richiesti a luglio dell’anno precedente.” Interessante sapere che la domanda di energia elettrica “è stata soddisfatta per l’86,1% con produzione nazionale e per la quota restante (13,9%) dal saldo dell’energia scambiata con l’estero. In dettaglio, la produzione nazionale netta (26,6 miliardi di kWh) è in calo del 7,4% rispetto a luglio 2008; in crescita la fonte di produzione eolica (+34,4%) e idroelettrica (+0,9%), in calo invece la produzione termoelettrica (-10,3%) e geotermoelettrica (-4,3%).”


Bluenergy Group: offerta energia elettrica e gas

Una realtà interessante, e forse ancora poco pubblicizzata, è Bluenergy Group. La società friulana propone interessanti offerte di energia elettrica e gas in quasi tutta Italia rivolte alle famiglie e alle aziende. Anche per Bluenergy Group lo sconto applicato alle offerte di energia elettrica, come di norma nel mercato libero, si riferisce ad una parte del costo totale del kWh, cioè alla componente chiamata PE prezzo energia. continua »

Tariffa bioraria per tutti dal 1° gennaio 2010

tariffa biorariaDal 1° gennaio 2010 a tutti quei clienti domestici, cioè le famiglie, che non abbiano ancora scelto un fornitore nel mercato libero e che siano dotati di un contatore elettrico, verrà automaticamente applicata la tariffa bioraria. L’Autorità per l’energia e il gas ha così deciso ormai nel lontano 2008 per dare l’opportunità ai consumatori di risparmiare sulle bollette della luce concentrando i propri consumi nelle fasce di basso carico. La tariffa bioraria prevede due prezzi differenziati dell’elettricità fissati trimestralmente dall’Autorità regolatrice. continua »