Attivati subito
Il blog che confronta le offerte di energia elettrica e gas

Gas Tutto Compreso: meglio la taglia S, M, L o XL?

Enel Energia propone finalmente un’offerta tutto compreso anche per la fornitura del gas. Scrivo finalmente perché questo tipo di offerta è davvero di facile comprensione: Gas Tutto Compreso offre un prezzo comprensivo di tutto eccetto tasse ed iva per un determinato consumo mensile di gas, chiamata taglia. Gas Tutto Compreso ignora perciò tutti i garbugli delle componenti e degli scaglioni presenti in bolletta che confondono i prezzi e le idee. L’offerta Gas Tutto Compreso è disponibile in 4 taglie (o pacchetti). I prezzi dell’offerta variano di regione in regione, in sintonia con le tariffe di distribuzione. continua »

Rettifica: tariffe biorarie obbligatorie dal 1° luglio 2010

tariffe biorarie dal 1° luglio 2010L’Autorità rinvia al 1° luglio 2010 l’introduzione obbligatoria delle tariffe biorarie per tutti i clienti domestici, cioè le famiglie, che non hanno ancora scelto un fornitore nel mercato libero e che sono dotati di un contatore elettrico riprogrammato. Le tariffe biorarie, che prevedono prezzi differenziati secondo i diversi momenti orari, verranno introdotte progressivamente per permettere ai clienti del mercato regolato di capire le novità e i vantaggi apportati dalle tariffe biorarie. continua »

Energia tutto compreso: taglia XL

Ormai da marzo Enel Energia propone l’offerta flat “Energia tutto compreso” in tre taglie. Da oggi è possibile scegliere anche la taglia XL pensata per consumi superiori ai 4500kWh/anno. Il prezzo indicato per ogni taglia (o pacchetto) è comprensivo di tutte le componenti energia presenti in bolletta (PE, prezzo dispacciamento, trasmissione, trasporto, oneri di sistema, perdite di rete) escluse le tasse e l’Iva. continua »

Risultati sondaggio: il passaggio dal vecchio al nuovo fornitore di energia elettrica/gas

Si chiude quest’oggi il sondaggio aperto il 14 ottobre 2009 dedicato al passaggio dal mercato regolato a quello libero, intitolato: “Com’è avvenuto il passaggio dal vecchio al nuovo fornitore di energia elettrica o/e gas?”. Di 261 partecipanti, 93 hanno dichiarato di aver sottoscritto il contratto di energia elettrica/gas online. ¼ dei partecipanti dichiara di non aver sottoscritto nessun contratto nel mercato libero. Un sorprendente 16% dei partecipanti ha sottoscritto il contratto a casa “il consulente si è presentato alla mia porta”. (Sicuri di aver sottoscritto solo il contratto di energia elettrica e del gas?) continua »

I call center: graduatoria

L’Autorità per l’energia e il gas ha pubblicato la seconda graduatoria sulla qualità del servizio offerto dai call center dei venditori di energia elettrica e gas con più di 50.000 clienti. I call center sono diventati uno dei principali canali di contatto con i clienti: un call center efficiente, funzionale, rapido e spigliato può contribuire a rendere competitiva la stessa azienda. Ma in quanti di noi si lamentano dell’inefficienza, della lentezza, dell’inesattezza dei call center, che non riescono quasi mai a rispondere alle nostre richieste? La graduatoria dell’Autorità tiene conto dei seguenti aspetti: continua »

Risparmio con Enel?

AdrianoAgullóEnel Energia, in qualità di ex monopolista, è sempre al centro dell’attenzione del mercato liberalizzato. Enel Energia quest’anno propone le offerte @light, EnergiaPura Casa ed Energia Tutto Compreso, i cui prezzi vengono adeguati trimestralmente all’andamento delle tariffe regolate fissate dall’Autorità. Enel Energia punta soprattutto sulle offerte con il prezzo bloccato: ciò significa che la componente PE-prezzo energia, che rappresenta il 56% della bolletta (riferendosi ad un consumo medio di 2700kWh/annuo), anziché variare trimestralmente come stabilito dall’Autorità, rimarrà la stessa per due anni con lo scopo di tutelare il consumatore da aumenti inaspettati dei costi dell’energia elettrica. Solo questa componente della tariffa elettrica è soggetta allo sconto di Enel Energia. continua »

Liberalizzazione: l’acqua del sindaco diventerà privata

L’Italia si è decisa per la liberalizzazione dell’acqua. Investimenti sulla rete idrica sono ormai necessari (reti di acquedotto, fognatura, depurazione, sistema di monitoraggio delle perdite di rete): si stima che per l’intero territorio nazionale il volume degli investimenti programmati sia di oltre 60 miliardi di euro, pari a 35€ per abitante l’anno paragonabile a 10 ponti sullo Stretto di Messina.

Ma chi gestisce l’acqua al momento? I comuni italiani, attraverso l’ATO, svolgono localmente l’attività di gestione dell’acqua. continua »

Risparmio del 20% in bolletta con una caldaia efficiente

Bachmont.CC.FlickrSe a tutti i costi vuoi risparmiare in bolletta ma gli sconti delle tariffe energetiche proposti nel mercato libero non ti soddisfano, allora è arrivato il momento di controllare la tua caldaia: un’ attenta scelta degli impianti di riscaldamento, in particolare della caldaia, e una loro corretta manutenzione assicurano minori consumi e perciò minori costi in bolletta. Così scrive il MSE nel Vademecum dedicato all’efficienza energetica degli impianti di riscaldamento. Il Ministero dello Sviluppo Economico ci viene incontro con qualche utile consiglio per risparmiare intorno al 20% all’anno in bolletta: continua »

Dov’è sparita Lidl Energia?

lidl energiaCirca un anno fa il supermercato Lidl si è buttato nel mercato liberalizzato dell’energia elettrica proponendo offerte interessanti rivolte alle famiglie. Ma dov’è sparita Lidl Energia? ora nel web di Lidl Energia non c’è più traccia. Il sito non è più disponibile ormai da qualche mese e nessun comunicato stampa ha reso noto il suo assorbimento o la sua cessazione di attività. continua »

Bonus gas: attivo dal 15 dicembre 2009

Bonus gasL’Autorità informa con un comunicato stampa che il termine per la richiesta del bonus gas al proprio comune di residenza è stato posticipato dal 1° novembre 2009 al 15 dicembre 2009. Tale differimento è stato richiesto da ANCI (associazione nazionale comuni italiani) per adattare le procedure informatiche in accordo con le Poste Italiane e l’INPS. Il bonus gas comporterà una riduzione delle bollette del 15% circa. Potranno richiedere il bonus gas tutte le famiglie continua »