Attivati subito
Il blog che confronta le offerte di energia elettrica e gas

Energia tutto compreso green: novità

Energia tutto compreso greenEnel lancia per questa primavera 2010 l’offerta flat Energia Tutto Compreso Green, adottando la formula già conosciuta di Energia tutto compreso. Anche Energia Tutto Compreso Green è proposta in 4 taglie a seconda dei differenti consumi mensili delle famiglie. Il prezzo indicato per ogni taglia è comprensivo di tutte le componenti energia presenti in bolletta (PE, prezzo dispacciamento, trasmissione, trasporto, oneri di sistema, perdite di rete) escluse le tasse e l’Iva.

I prezzi dell’offerta flat Energia Tutto Compreso Green sono validi per 12 mesi e si riferiscono a contratti con una potenza fino a 3kW e per un uso domestico tipologia “residente” (tariffa D2). Attenzione: per i clienti “non residenti” o per chi è titolare di un contratto di fornitura con una potenza contrattuale superiore a 3kW (tariffe D3) sarà applicato un costo aggiuntivo di 9€/mese sul costo del pacchetto base. Insomma qual è la differenza con la vecchia offerta Energia Tutto Compreso? continua »

Qual è il prezzo della componente PE?

Il fornitore di energia elettrica vi propone in genere un prezzo alternativo alla componente PE regolata ed aggiornata trimestralmente dall’Autorità per l’energia e il gas. Componente che rappresenta circa la metà dei costi totali della bolletta. La tabella che segue sull’ “andamento del prezzo della PE” vi aiuterà a capire se l’offerta che avete già sottoscritto o che volete sottoscrivere vi permette effettivamente di risparmiare rispetto alla componente PE regolata e fissata trimestralmente dall’Autorità. Per questo trimestre (aprile- giugno 2010) l’Autorità ha fissato il prezzo della componente PE a 8,058 c€/kEh che, considerato il breve periodo della liberalizzazione del mercato elettrico, rappresenta il prezzo più basso degli ultimi mesi. Non dimenticate di calcolare le perdite di rete del 10,8% sul prezzo energia proposto nel mercato libero. Nella componente PE le perdite di rete sono già incluse nel prezzo.

andamento componente PE continua »

La bolletta della luce diminuisce ancora

Calo delle bollette della luce Buone notizie per questa primavera 2010: anche per questo nuovo trimestre (aprile-giugno 2010) è previsto un calo delle bollette della luce.

L’Autorità ha pubblicato a fine marzo l’aggiornamento delle tariffe regolate dell’energia elettrica specificando nel suo comunicato stampa che ”per il 2° trimestre 2010, i prezzi di riferimento per la fornitura di energia elettrica, saranno pari a 15,765 centesimi di euro per kilowattora, in calo del 3,1% rispetto al trimestre precedente. Al netto delle imposte, da aprile a giungo il prezzo sarà di 13,503 centesimi di euro per kilowattora. La spesa media annua tendenziale della famiglia tipo (con consumi medi di 2.700 kilowattora l’anno e una potenza impegnata di 3 kW) sarà di 426 euro, così ripartita: 60,93% per i costi di approvvigionamento (costo di energia e dispacciamento); 15,86% per trasmissione, distribuzione e misura; 14,34% per imposte; 8,87% per oneri generali di sistema.continua »