Attivati subito
Il blog che confronta le offerte di energia elettrica e gas

I segreti della bolletta della luce

Ci siamo mai chiesti chi decide gli aumenti e i ribassi delle nostra bolletta della luce?

Si tratta dell’Autorità per l’energia e il gas (segue AEEG), competente nella determinazione delle tariffe della luce e del gas. Non sono più Eni e neppure Enel a fissare il prezzo e le accise che andiamo a pagare, come spesso erroneamente ci comunicano i diversi call center. La AEEG con scadenza trimestrale pubblica sul suo sito diverse delibere contenenti i valori aggiornati delle componenti che andranno ad imbellettare la nostra bolletta.

La bolletta italiana, anche se ai più non piace e non si fa capire, può almeno definirsi democratica, poiché sia a nord sia a sud i suoi costi rimangono invariati: c’è un’unica tariffa nazionale regolata.

I costi della bolletta cambiano a seconda dell’utenza: pagherete la tariffa D2 se siete un consumatore residente con fabbisogno casalingo che non supera i 3 kW di potenza. Nel caso invece non siate residenti oppure nel caso i vostri consumi domestici superino una capacità di 3 kW pagherete automaticamente una tariffa più cara, chiamata tariffa D3.

Ma andiamo ad analizzare le voci segrete della bolletta: si parla di costi di trasporto, prezzo energia ed accise, ma in realtà le voci sottintese sono molte di più.

Quando accendiamo la luce, in realtà paghiamo:

  • una quota potenza, che rappresenta un fisso all’anno da moltiplicare al valore della propria potenza casalinga; il valore di tale quota varia a seconda della tariffa utilizzata;
  • una quota fissa, un fisso da pagare una volta all’anno;
  • una quota energia, ancora un fisso da pagare in base ai propri consumi, a copertura dei costi relativi alle infrastrutture dedicate al servizio di trasmissione, di distribuzione e di misura;
  • un prezzo energia, che è la componente che ci interessa di più, poiché va a coprire i costi di approvvigionamento dell’energia elettrica. Quando i fornitori di energia elettrica ci parlano di sconti si riferiscono solo a questa componente. Questo costo influisce per il 60% sull’intera bolletta della luce;
  • il prezzo dispacciamento un piccolo costo che si riferisce alla gestione della trasmissione giornaliera di energia;
  • la componente Disp.BT, che va a coprire ulteriori costi del dispacciamento;
  • la componente UC1 che copre i costi dovuti all’acquisto dell’energia elettrica, tale componente non viene pagata se si è già passati al mercato liberalizzato.

Ora seguono le componenti chiamate oneri generali di sistema che incidono per l’8% sulla bolletta:

  • la componente UC3 è prevista per la perequazione dei costi di trasmissione e di distribuzione;
  • la UC4 è per le imprese elettriche minori;
  • la componente MCT è a favore dei siti che ospitano centrali nucleari e impianti del ciclo del combustibile nucleare, fino al definitivo smantellamento degli impianti (anche se in realtà ora non si parla più di smantellare ma di ricostruire centrali nucleari);
  • la AS è una componente introdotta il 1° ottobre 2008 per compensare le agevolazioni previste per quei clienti che usufruiranno della tariffa sociale;
  • la A2 è un’ulteriore componente per lo smantellamento delle centrali nucleari;
  • la A3 è per la promozione della produzione di energia da fonti rinnovabili;
  • la A4 copre i tariffari speciali, previste per esempio per le Ferrovie dello Stato;
  • la A5 è per il finanziamento delle attività di ricerca e sviluppo;
  • infine la A6 è dovuta ai costi sostenuti dalle imprese in seguito alla liberalizzazione. Tale componente è al momento uguale a zero.

E ancora le tasse chiamate imposta erariale e accisa comunale che vanno a coprire il 14% dei costi totali della bolletta. E infine c’è l’immancabile l’Iva del 10%.

È stata una lunga apnea, ma ora possiamo leggere con occhi più consapevoli la nostra bolletta della luce.



    Google E-mail this story to a friend! Print this article! TwitThis Facebook

25 commenti su “I segreti della bolletta della luce”

  1. E’ la prima volta che trovo un articolo così ben fatto e dettagliato su come “leggere” la bolletta della luce. Brava Francesca!

  2. @ desigabri: tutti i clienti, che siano nel mercato regolato o libero, pagano la componente A3, indipendentemente da Enel: gli “oneri generali di sistema” sono pagati da tutti.

    La COMPONENTE A3 copre i costi per il finanziamento degli incentivi alle fonti rinnovabili e assimilate.

  3. Ciao
    Vorrei sapere se qualcuno conosce il controvalore in percentuale della componente A3 (anche indicativo).
    Fino a qualche anno fa questo ed altri costi erano dettagliati in bolletta, come mai adesso non vengono più indicati?
    Giorgio di Verona

  4. I ribassi o sconti che siano vengono applicati solo sui costi dell’energia elettrica e attualmente credo che l’offerta migliore sia quella di edison che fa un ribasso del 20%

  5. [...] kWh ma ad una delle componenti che vanno a costituire il costo totale di un kWh. Come già scritto qui, le componenti chiamate oneri generali di sistema (A + UC + MCT) e la componente trasporto vengono [...]

  6. Confermo quanto già indicato nella mia email del 08/04/2009:dopo un anno di bollette Edison ho consumato meno e pagato di più nonostante il calo delle tariffe, invece di 0,23€/kw sono arrivato a 0,26€/kw. Ho chiesto spiegazioni a Edison ed aspetto una risposta. Mi dicono alcuni tecnici che è inevitabile con il passaggio al libero mercato e dal 2011 toccherà a tutti ma perchè nessuno dice niente a partire dalle associazioni di consumatori??

  7. be ma non sei mica obbligato a rimanere con edison…se paghi di più gli mandi la raccomandata di disdetta (in qualunque momento, con 30 giorni di preavviso) e torni al mercato tutelato a tariffe stabilite dall’Autoritàper l’Energia.

  8. infatti dipende che tariffa hai con edison??…con sconto sicuro hai il 10% sulla componente PED….

  9. prima bolletta edison, la attendevo con impazienza per vedere se c’era realmente un risparmio rispetto ad enel… ed invece non e’ cambiato nulla, alla fine dal prezzo di contratto di 0.079kwh tra spese di perdita e dispaccimento e gli scaglioni arrivo a 0.15kwh… una presa per il culo….

  10. Domanda:
    E’ conveniente passare da Enel Energia (luce e gas)
    a GDF SUEZ Energie.

  11. vorrei sapere se è conveniente passare da IREN A GDS SVEZ, per luce e gas.

  12. vorrei sapere se è conveniente passare da IREN A GDf SVEZ, per luce e gas.

  13. edison monoraria e conveniente al confronto di enel energia pura casa chi sa qualcosa grazie e un casino

  14. CHI HA LA COMPETENZA PER IMPORRE A TUTTI I FORNITORI DI ENERGIA ELETTRICA UN COSTO KW COMPRENSIVO DI TUTTE LE VOCIQAD ES.30 CENT AL KW) CHE MOLTIPLICATO PER I CONSUMI MENSILI O BIMESTRALI DETERMINANO UN COSTO CERTO,LASCIANDO AGLI UTENTI FINALI LA POSSIBILITA’ DI SCEGLIERE TRA I DIVERSI FORNITORI IL COSTO KW MIGLIORE.

  15. CHI HA LA COMPETENZA PER IMPORRE A TUTTI I FORNITORI DI ENERGIA ELETTRICA UN COSTO KW COMPRENSIVO DI TUTTE LE VOCI (QUOTA FISSA+QUOTA VARIE+DISPACCIAMENTO+PERDITE+TRASPORTO+ VARIE+IVA COMPRESA AD ES.30 CENT AL KW) CHE MOLTIPLICATO PER I CONSUMI MENSILI O BIMESTRALI DETERMINANO UN COSTO FINALE SENZA NESSUN ALTRA AGGIUNTA,LASCIANDO AGLI UTENTI FINALI LA POSSIBILITA’ DI SCEGLIERE TRA I DIVERSI FORNITORI IL COSTO KW MIGLIORE.

  16. scuzatemi ma qome e posibile che al mono locale che io o e posibile che la boleta mi arivi 239 euro e un erore cistate robando un mare di soldi io vorei de le rispoiste

  17. Ho appena concluso con Enel Energia il contratto di fornitura gas passando da GDF SUEZ, mi hanno proposto 0,41 cent. per la quota energia (costo gas) e dicendomi che questo prezzo corrisponde al 60/65 % del costo finale che troverò in bolletta. Se così fosse avrei un risparmio del 15% da GDF. qualcuno ha fatto qualche confronto ?? siccome dovrò a giorni firmare il contratto e ho 10 gg per il recesso vorrei essere sicuro.

  18. ciao mi chiamo giuseppe e vorrei seopere cosa significa il numero di presa perche’ i miei amici mi dicono che pago il 30% in piu’ e’ vero?grazie

  19. Giuseppe,
    il numero di presa ti identifica presso il distributore. se paghi qualcosa in più è dovuto alla diversa potenza, al fatto di essere residente o meno, dai Kwh consumati e tanti altri fattori, compreso una burla dei tuoi amici. Le tasse auto le paghi secondo la targa o cosa?
    Se sei con ENEL ENERGIA o SORGENIA, cambia subito.

  20. Per tutti quelli che chiedono consigli: andate in questa pagina, a destra, sotto la voce ultimi commenti e leggete tutto; vi farete un’idea della situazione; se ci fosse qualche pigrone che non vuole proprio leggere l’esperienza altrui, ben gli sta farsi imbrogliare: comunque i migliori fornitori, in base alla mia esperienza, sono : ENEL SERVIZIO ELETTRICO ed EDISON.
    Per quanto riguarda il gas, ora sono con IREN, ma penso proprio che prestissimo mi rivolgerò ad EDISON.

  21. Nell’articolo sembra che le tariffe D2 e D3 corrispondano al totale che andiamo a pagare.

    In realtà regolano l’importo solamente per il servizio di trasporto, distribuzione e misura.

    ciao!

  22. salve volevo ricevere delle risposte alla mia domanda se è possibile.
    Sono una studentessa fuori sede ma il mio contatore è intestato alla mia prprietaria di casa (residente). la mia domanda è: posso ussufruire del rimborso sulla bolletta della luce del 30% in più ? Grazie in anticipo.

  23. @ Eleonora: a chi è intestata la bolletta? se sei stata tu a concludere il contratto certamente, altrimenti devi prendere accordi con la proprietaria dell’appartamento.

  24. scusate…. ho un dubbio enorme:
    illumia mi fattura un consumo presunto di xym2 di GAS successivamente mi viene rimborsato il consumo in eccesso caalcolaato e pagato, ma (attenzione), al netto dell’I.V.A. ma come è possibile???
    Chiedendo informazioni al servizio clienti, mi hanno risposto che L’I.V.A. non viene rimborsata (ma è normale????)
    ed io gli ho detto allora se mi calcolate in un mese €1.000,00 + iva e poi mi rimborsate i consumi mi ridate solo le €1.000,00 perdendo le €220,00? RISPOSTA….SI!
    Qualcuno mi fa capire qualcosa ….

  25. IVO,
    scrivi all’AEEG

Lascia un commento