Attivati subito
Il blog che confronta le offerte di energia elettrica e gas

Brevi notizie sul nucleare

cabezadeturco.CC.FlickrIn attesa che il nostro Governo si metta d’accordo sul futuro dell’Agenzia per la sicurezza nucleare istituita in previsione del ritorno del nucleare in Italia, si scopre che la società francese Edf, esempio in Italia per il nucleare sicuro, ha stoccato il “13% delle scorie radioattive francesi nel complesso atomico russo di Tomsk-7, in Siberia e che ogni anno 108 tonnellate di uranio impoverito provenienti dalle centrali atomiche francesi verrebbero spedite in Russia e scaricate a cielo aperto”, così si legge in GreenReport. Anche la Francia combatte con l’assenza di soluzioni per queste scorie radioattive. E l’Italia come farà? Userà ancora le coste calabresi?

Il Belgio nel frattempo ha deciso di prolungare di 10 anni il funzionamento delle sue centrali nucleari: con l’introduzione anche di una tassa nucleare sui gestori degli impianti. Almeno il governo belga obbliga GdfSuez ad investire in Belgio 500 milioni di € nel 2010 nelle fonti rinnovabile nell’efficienza energetica.

Articolo correlato: Prima centrale nucleare in Italia



    Google E-mail this story to a friend! Print this article! TwitThis Facebook

Lascia un commento