Attivati subito
Il blog che confronta le offerte di energia elettrica e gas

Calcolatore: nuove città e nuove offerte da confrontare

Il calcolatore di elettricità un po’ alla volta si arricchisce di nuove offerte da poter confrontare: sono calcolati i costi delle offerte scontate, delle offerte con il prezzo bloccato, ma anche delle offerte provenienti da fonti rinnovabili. Inserendo nel calcolatore il proprio consumo annuo in kWh e la potenza contrattuale in kW si ottiene una lista dei costi annui delle offerte di elettricità disponibili nella città da voi selezionata. Se la vostra città non è presente nella lista consiglio comunque di scegliere la città a voi più vicina e cliccare su “confronta” perché nella maggior parte dei casi le offerte presenti nel calcolatore sono attivabili in tutto il territorio italiano.

Informazioni più dettagliate sulla disponibilità territoriale delle offerte dovrebbero essere fornite da ciascun fornitore di elettricità.

Il calcolatore permette di capire quali sono le offerte al momento più convenienti sul mercato: e mi raccomando la lista generata confronta le offerte solo in base ai prezzi e calcola i costi della spesa annua includendo le tasse e l’iva. Ovviamente non sono calcolati eventuali conguagli e acconti generalmente applicati dai fornitori di elettricità nel corso dell’anno.

L’offerta di riferimento è la tariffa regolata, fissata dall’Autorità e soggetta ad aggiornamenti trimestrali. Tale tariffa è pagata da tutti quei clienti che non hanno ancora cambiato il fornitore di elettricità e che per esempio sono rimasti presso Enel (o meglio Enel Servizio Elettrico) oppure presso il fornitore locale (per esempio per Roma è AceaElectrabel e per Milano è Aem Elettricità-A2A).

Le offerte più convenienti rispetto alle tariffe regolate sono di norma quelle che prevedono uno sconto sulla componete energia PE (oppure PED – prezzo energia e dispacciamento) che rappresenta il 62% della spesa totale dell’elettricità e che varia trimestralmente. Il restante 38% è rappresentato dalle tasse, dall’Iva e dalle altre componenti fissate e regolate dall’Autorità che devono essere pagate da tutti i clienti sia del mercato regolato sia del mercato libero. Le offerte scontate saranno sempre più convenienti rispetto alla tariffa regolata.

Le offerte più care sono di norma quelle che propongono il prezzo bloccato per uno, due o tre anni. Il prezzo bloccato si riferisce sempre alla componente energia PE, l’unica componente della bolletta soggetta a sconti da parte del mercato libero. Le offerte con il prezzo bloccato vogliono garantire e proteggere il prezzo energia nel tempo da imprevisti aumenti della tariffa di elettricità. In ogni caso al prezzo bloccato della PE sono da aggiungere le perdite di rete del 10,8% e le altre componenti regolate, le tasse e l’iva.

Nel calcolatore troverete anche offerte di elettricità provenienti da fonti rinnovabili che normalmente sono certificate RECS.

VIA al calcolatore, un sempice modo per confrontare le nuove offerte di elettricità.



    Google E-mail this story to a friend! Print this article! TwitThis Facebook

Lascia un commento