Attivati subito
Il blog che confronta le offerte di energia elettrica e gas

Spesa annua della bolletta dell’energia elettrica per residenti e NON residenti

Tutte quelle famiglie che non hanno ancora cambiato fornitore continuano a pagare la propria bolletta di energia elettrica in base alle tariffe di riferimento del mercato tutelato fissate trimestralmente dall’Autorità per l’energia e il gas (AEEG). L’Autorità ci comunica infatti ogni tre mesi il nuovo prezzo dell’energia elettrica. Buone notizie per questi prossimi tre mesi poiché è prevista una diminuzione dell’1% del prezzo dell’energia elettrica rispetto al primo trimestre (gennaio-marzo 2013).

  • Ma quanto pesano le imposte sulla nostra bolletta?
  • Il cliente NON residente paga davvero di più rispetto al cliente residente?

continua »

Contratto non richiesto? Ora c’è la procedura di ripristino

Consulenza nel mercato liberoMolti consumatori di energia elettrica e gas, nonché lettori di QualeTariffa.it, pretendono di rientrare nel mercato di maggior tutela dopo aver scoperto di trovarsi nel mercato libero con un contratto non richiesto o mai sottoscritto. L’Autorità per l’energia e il gas ha introdotto la procedura di ripristino a tutela di quei clienti raggirati che hanno sottoscritto un contratto non richiesto porta a porta o per telefono. continua »

Andamento spesa annua e prezzo del gas

andamento prezziPer una famiglia italiana il consumo annuo medio del gas si aggira intorno ai 1400 metri cubi, per una spesa di circa 1209 € (vedi tabella sull’andamento della spesa annua del gas). Tutte quelle famiglie che non hanno ancora cambiato fornitore continuano a pagare il gas in base alle tariffe di riferimento del mercato tutelato fissate trimestralmente dall’Autorità per l’energia e il gas. In realtà di poco cambia la struttura del prezzo del gas per quelle famiglie che si sono rivolte ad un nuovo fornitore nel mercato libero. Il prezzo del gas è composto dai costi di servizio di vendita, dai costi di rete, e dalle imposte. Il prezzo del gas nasconde però delle variabili. continua »

Decreto Liberalizzazioni: capitolo energia

Calo delle bollette della luce Il Decreto Liberalizzazioni, 24 gennaio 2012 n.1 varato dal Governo Monti, prevede una serie di misure destinate a rinsaldare le fondamenta dell’ economia del Paese che deve uscire dalla crisi. Un importante capitolo del decreto “cresci Italia” riguarda anche il mercato dell’energia. Cliccando qui potete leggere l’intero testo del decreto liberalizzazioni, in special modo il Capo IV “Disposizioni in materia di energia”. continua »

Qual è l’aumento della spesa annua 2012

L’autorità per l’energia elettrica e il gas (AEEG) ha nuovamente annunciato un aumento in bolletta per questo 2012. Purtroppo non ci si stupisce più leggendo queste notizie. Vorrei comunque aiutarvi a capire qual è l’effettivo aumento in bolletta per una famiglia italiana che consuma 2700 kWh l’anno e ha una potenza impegnata di 3kW. Nella seguente tabella viene riportata la spesa annua di energia elettrica a partire dall’ultimo trimestre 2010 fino a questo primo trimestre 2012. continua »

Prezzo energia elettrica e gas per il 2012

aumento bolletta gas 2010Colpa del prezzo del petrolio, colpa degli incentivi alle energie rinnovabili, e forse un po’ la colpa è anche dello spread?!, ma sta di fatto che la nostra bolletta dell’energia elettrica e del gas per questo 2012 promette di nuovo degli aumenti: una famiglia con un consumo annuo di 2700 kWh e una potenza di 3 kW spenderà 22 € in più rispetto all’ultimo trimestre 2011, mentre per una famiglia con un consumo annuo di 1400 mc l’aumento sarà di 32 €. Perciò qual è il prezzo di un kWh e di un mc per questo 2012? continua »

Scaglioni di consumo – quota energia

I costi dell’energia elettrica indicati in bolletta variano a seconda dei nostri consumi: più il nostro consumo è alto, più l’energia diventa cara. Questi costi variabili si riferiscono alla “quota energia” i cui valori sono fissati trimestralmente dall’Autorità per l’energia e il gas (AEEG). La quota energia comprende la componente energia (PE), il dispacciamento, la componente di dispacciamento (PD) e la componente di perequazione (solo per i clienti del Servizio di maggior tutela). Nella tabella seguente vengono indicati i costi della quota energia nei quattro scaglioni di consumo. Ogni scaglione è compreso tra un livello minimo ed uno massimo:
0-1800 KWh/anno
1801-2640 KWh/anno
2641-4440 KWh/anno
> 4441 KWh/anno continua »

Ancora sanzioni elettricità: Enel – Acea – Set Distribuzione

Acea Distribuzione e SET Distribuzione: l’Autorità per l’energia e il gas (AEEG) ha sanzionato per un totale di 243.000 € Acea Distribuzione e per 27.000 € SET Distribuzione per non aver reso disponibili alcuni dati indispensabili alla corretta fatturazione da parte delle società di vendita, pregiudicando il diritto dei clienti di ricevere una bolletta calcolata sui consumi effettivi e completa di tutte le informazioni (delibere VIS 91/11 e VIS 92/11).

Enel Servizio Elettrico: l’Autorità per l’energia (AEEG) ha nuovamente irrogato una sanzione di 330 mila € a Enel Servizio Elettrico per non aver trasmesso alcune informazioni essenziali (indirizzo/sede legale del cliente finale) al nuovo esercente Exergia S.p.A. per consentire l’avvio del servizio (delibera VIS 90/11 ). continua »

Aumento IVA 21%: aumento bollette gas

L’Autorità per l’energia e il gas (AEEG) ha pubblicato per quest’ultimo trimestre 2011 le nuove condizioni economiche di riferimento che ci serviranno per calcolare le nuove bollette della luce e del gas. Ma mentre per le bollette della luce non è stato stabilito nessuno aumento, si preannuncia al contrario un aumento del 5,5% su quelle del gas.

L’aumento delle bollette gas è dovuto soprattutto alla recente maggiorazione iva, che è passata dal 20% al 21% per i consumi oltre i 480 metri cubi di gas annui. Si ricorda che per i consumi sotto i 480 metri cubi continua ad essere applicata l’iva del 10% (leggi articolo sul rimborso iva gas). continua »