Attivati subito
Il blog che confronta le offerte di energia elettrica e gas

Crisi globale: si consuma meno energia elettrica

Consumi energeticiLa crisi influenza anche il mercato energetico: “Per la prima volta dal dopoguerra i consumi energetici globali sono in netta flessione: il 2009 si chiuderà a quota meno 3,5%. Un segnale negativo dal punto di vista economico ma anche preoccupante dal punto di vista ambientale.

Il rapporto dell’International Energy Agency, distribuito al G8 energia aperto ieri a Roma, precisa infatti che nell’immediato la crisi ha portato a una riduzione del carico inquinante (6 per cento in meno di emissioni di anidride carbonica nel 2008 e una quota analoga nel 2009), ma nel lungo periodo i gas serra aumenteranno: “I bassi prezzi dei combustibili fossili e le difficoltà finanziarie possono portare a una riduzione degli investimenti nelle tecnologie pulite, aumentando il bisogno di centrali alimentate con i fossili”.

Nel 2009, aggiunge l’Iea, in assenza di interventi correttivi da parte dei governi si potrebbe registrare una caduta del 38 per cento degli investimenti nelle fonti rinnovabili, interrompendo un trend di crescita molto incoraggiante (più 85 per cento nel 2007). E’ per questo che i ministri dei 23 paesi che hanno partecipato ai lavori del G8 di Roma e che rappresentano più dell’80% del mercato globale dell’energia si sono dati tre obiettivi:

• definire strategie condivise per affrontare il cambiamento climatico globale che non può superare la soglia dei 2 gradi senza conseguenze catastrofiche.
• promuovere gli investimenti per la sicurezza energetica e lo sviluppo sostenibile.
• dare energia al miliardo e 600 milioni di persone che non hanno accesso alla rete elettrica.”

Tratto da La Repubblica “Si consuma meno elettricità. E’ la prima volta nel dopoguerra” pubblicato il 25 maggio 2009



    Google E-mail this story to a friend! Print this article! TwitThis Facebook

Lascia un commento