Attivati subito
Il blog che confronta le offerte di energia elettrica e gas

Cos’è il BIOGAS?

BiogasIn Germania, nel Regno Unito e negli altri paesi del nord Europa la parola biogas è ormai entrata nel linguaggio comune proprio quanto “nucleare” in Italia. Il Biogas è una fonte alternativa di energia elettrica prodotta soprattutto nelle aziende agricole poiché ottenuta dalla fermentazione delle biomasse cioè dei rifiuti vegetali (si pensi alle raccolte differenziate) e da liquami di origine animali derivanti dagli allevamenti zootecnici (bovine e avicunicole). Il biogas è prevalentemente costituito da metano ed anidride carbonica.

Il biogas, perciò le biomasse sono materiali di origine organica, proprio come il petrolio o il carbone o il gas naturale, con la differenza che le biomasse non hanno subito alcun processo di fossilizzazione e che con il loro utilizzo non si produce anidride carbonica.

In Italia nel dicembre 2008 si contano 239 impianti contro i 3700 della Germania.

Non bisogna dimenticare che l’Unione Europea incentiva le aziende agricole a diversificare le produzioni e a utilizzare le biomasse a fini energetici (sono previsti premi per le coltivazioni ad alto contenuto energetico).
E che la produzione di energia elettrica viene ulteriormente gratificata dall’ottenimento di certificati verdi considerata la bassa emissione di anidride carbonica rispetto ad un impianto alimentato da fonti fossili. I certificati verdi sono rivenduti dalle aziende agricole alle industrie e altre attività che non producono autonomamente la quota di circa 2% di energia mediante energia rinnovabile, dovuta secondo il decreto Bersani.

Quali sono le altre biomasse? Canna da zucchero, barbabietole, mais, la graminacea miscanto, legna, vinacce e altri.



    Google E-mail this story to a friend! Print this article! TwitThis Facebook

Lascia un commento