Attivati subito
Il blog che confronta le offerte di energia elettrica e gas

I costi della bolletta del gas

Costi bolletta gasLo sapevate che la Sardegna non è servita dal gas naturale? Vorrà dire che scriverò sui costi della bolletta del gas per i rimanenti 17 milioni di italiani che al contrario non ne possono fare a meno. E che il mercato del gas è liberalizzato ormai dal 2003? Sicuramente in pochi se ne saranno accorti perché solo con la liberalizzazione del mercato elettrico nel 2007, anche i fornitori di gas hanno iniziato a proporre sconti sulle tariffe regolate. Infatti se non siete ancora passati sul mercato libero, significa che pagate le tariffe regolate (o meglio le condizioni economiche di fornitura del gas naturale) fissate trimestralmente dall’Autorità per l’energia e il gas.

Le tariffe regolate in questo primo trimestre dell’anno sono diminuite rispetto al valore determinato per il precedente trimestre, in misura pari a -0,171 Euro/GJ, tale riduzione è pari a -0,6587 centesimi di Euro/mc per le forniture di gas naturale con potere calorifico superiore pari a 38,52 MJ/mc. E si prevede che il loro prezzo diminuirà anche nel prossimo trimestre.

Le tariffe del gas sono espresse sia in €/GJ che in €/m³. Le tariffe espresse in €/m³ tengono conto del PCS e di M e si ottengono con la seguente formula: €/MC = €/GJ / 1000 * PCS * M.

Il coefficiente M indica la zona climatica e l’altitudine della località servita dal gas e rimane sempre stabile mentre il PCS – Potere calorifico superiore – varia di anno in anno e rappresenta la capacità del gas naturale di produrre energia termica, espressa in megajoule, alla combustione completa di un metro cubo di gas. Ogni località si differenzierà per i coefficienti M e PCS.

Nella bolletta del gas vengono calcolati i seguenti costi:

• La quota fissa, che prevede il pagamento di 30€/anno/cliente.

• La quota variabile si riferisce alla distribuzione del gas e i suoi costi variano a seconda dell’ambito in cui si trova la località servita. Il territorio italiano è diviso in circa 3000 ambiti. Questa componente, ad eccezione dell’anno scorso viene modificata alla scadenza di ogni anno termico. La quota variabile è strutturata in 7 scaglioni di consumo con costi differenti a seconda dei consumi, così come indicati nella tabella seguente, portando ad esempio la città di Milano:

Scaglioni di consumo in GJ Quota variabile €/GJ
0-4 0
4-20 4,132037
20-200 2,27478
200-3.000 1,641297
3.000-8.000 0,878238
8.000-40.000 0,374331
oltre 0,071987

• Beta, una quota compensativa unitaria alla quota variabile, dal 1° gennaio 2009 non si paga più.

• La componente QVD – quota di vendita al dettaglio – che varia a seconda dell’ambito in cui si trova la località servita. (Una città può avere anche diverse località del gas ed essere suddivisa in diversi ambiti).

• La quota fissa QVD del valore di 3,6€/anno.

• La componente CCI – commercializzazione all’ingrosso – del valore di 9,451484 €/GJ, valida per tutto il territorio italiano e fissata trimestralmente dall’Autorità. La CCI è l’unica componente ad essere soggetta a sconti e promozioni sul mercato libero (come la componente PE per il mercato elettrico).

• La CFGUI – il corrispettivo unitario variabile a copertura degli oneri relativi ai costi di approvvigionamento – è valida per tutto il territorio italiano ed ha un valore fissato a 0,007788 €/GJ.

• La quota di trasporto che varia a seconda dell’ambito in cui si trova la località viene aggiornata alla scadenza dell’anno termico. I suoi valori sono raccolti e pubblicati da Snam rete Gas, il principale operatore italiano per il trasporto e dispacciamento del gas naturale in Italia.

• La quota stoccaggio, che è uguale in tutto il territorio italiano, viene modificata il 1° aprile di ogni anno. Il suo attuale valore è di 0,256819€/GJ.

• Le accise che variano da nord a sud, variabile a seconda dei propri consumi.

• L’addizionale regionale che varia a seconda della regione di appartenenza e della zona climatica della località servita.

• Un contributo ai fini sociali, cioè una eventuale quota aggiuntiva, richiesta dal Comune, destinata alle spese per la fornitura del gas a clienti in condizioni economiche disagiate anziani e disabili.

• L’iva del 10% per i consumi fino a 480m³ e per i consumi maggiori è del 20%. Non esiste più la distinzione tra consumi per la cottura dei cibi, produzione acqua calda e riscaldamento domestico.

È stata una lunga apnea, ma ora possiamo leggere con occhi più consapevoli anche la nostra bolletta della gas.



    Google E-mail this story to a friend! Print this article! TwitThis Facebook

55 commenti su “I costi della bolletta del gas”

  1. Ciao Monica, nella tabella qui sopra ho indicato gli scaglioni in GJ. Nella bolletta normalmente sono indicati in m³. Perciò prima di tutto devi convertire gli scaglioni in m³ secondo la seguente formula (trovi il valore dei coefficienti PCS e M nella tua bolletta): m³ = (GJ/PCS/M)*1000
    Prendendo ad esempio il primo scaglione nella tabella qui sopra e sapendo che a Milano PCS=39,27 e M=1, ottengo:
    4GJ=102 m³
    Perciò a Milano il primo scaglione va da 0-102 m³.
    Gli scaglioni si calcolano a riempimento: perciò i primi 102m³ consumati verranno calcolati al prezzo del primo scaglione, i successivi 400m³(circa) al prezzo del secondo scaglione e così via. Perciò il calcolo non è arbitrario ma al contrario matematico.
    Piuttosto la lettura del contatore potrebbe essere arbitraria! :)

  2. edison indica così gli scaglioni in bolletta, pardon!
    scaglioni 1
    scaglione 2

  3. Ho un contratto ECO3FAMILY Monorario- Residente -D3 con potenza 6,0 Kw Tensione -Uso 220Volt utenza domestica BT.
    La lettura dei kWh sono in totale 2003, poi ci sono i seguenti scaglioni:
    scaglione 1 145 kwh
    scaglione 2 146 kwh
    scaglione 3 136 kwh
    acaglione 4 145 kwh
    scaglione 5 146 kwh
    scaglione 6 1285 kwl

  4. L’ho firmato il 20/03/08.Il prezzo bloccato era 0,0850 kWh

  5. Edison non calcola, come sospettato inizialmente, due volte i tuoi consumi ma procede in questo modo:

    1. prima calcola il prezzo bloccato della PE (valido per tutti gli scaglioni di consumo):
    0,085c€/kWh * 2003kWh
    2. e separatamente calcola le rimanenti componenti (oneri generali di sistema, UC1, Dispbt..)che invece sono strutturate in scaglioni di consumo al bimestre. Ti consiglio di leggere questo articolo per capire quali sono tutte le componenti che paghiamo in bolletta: http://www.qualetariffa.it/bolletta-della-luce/

    Il prezzo bloccato proposto dai fornitori di energia non rappresenta mai il costo effettivo del kWh ma solo una parte di esso.

    In più sono da aggiungere la quota potenza, fissa, tasse ed iva.

    Leggi anche quest’articolo sull’offerta Eco3 family di Edison, il prezzo offerto al momento è di gran lunga inferiore: http://www.qualetariffa.it/edison-energia-offerta-a-prezzo-bloccato-eco3-family/

  6. Il prezzo proposto da Edison (o da qualsiasi altra società) non è strutturato in scaglioni e rappresenta solo una parte del costo finale del m³. Al prezzo proposto dall’offerta bisognerà infatti aggiungere i costi regolati come il costo del trasporto e della distribuzione: solo quest’ultimo è strutturato in scaglioni di consumo.

  7. Non ho capito bene il calcolo a scagliani per quanto riguarda la bolletta del gas.
    Il mio consumo nel periodo 9.6.2009-11.8.2009 è stato di 110 mc, la distribuzione della quota variale è stata: dal 9.6.09 al 01.07.09: 3 scaglione mc 38; dal 01.07.09 al 11.08.09: 3°scaglione 72mc.
    Il mio PCS è pari a 39,680 il coefficiente M è 1,01
    E’ già stata data una parziale risposta per lo stesso quesito ma non tornanano i calcoli sulla mia bolletta.

  8. ciao a tutti volevo sapere una cosa io ho appena messo il gas cioe 3 mesi fa e ho il contatore mi fa 793 come numeri…dite che la bolletta arriverà alta?

  9. Ciao daxter, hai riportato esattamente la mia setssa situazione, euro più euro meno, ma vivo e consumo nel tuo stesso modo… oggi vado a chiedere info al punto eni power, anche se ho dei dubbi che possano alleggerire la mia arrabbiatura.
    Spero che qualcuno ci aiuti a capire dov’è la truffa!

  10. @fabrizio

    i primi 480mc di gas sono tassati al 10%, i successivi al 20%.
    Studiati qui la nuova fatturazione per capire la bolletta del gas: http://macchinadeisoldi.blogspot.com/2010/03/gas-naturale-la-nuova-strutturazione.html

    Tamerlano

  11. grazie Ales:
    Mag. 2007/Apr. 2008 consumati mc 27710 pari a euro 18189
    Mag. 2008/Apr. 2009 consumati mc 24686 pari a euro 19898
    Mag. 2009/Apr. 2010 consumati 24907 pari a euro 16944
    spero sia chiaro ancora ti ringrazio vincenzo

  12. la bolletta scade al 4 agosto, scusa…

  13. … ma l’Autorità per l’energia da che parte sta?
    CAMBIATE TUTTI GESTORE E LASCIAMO L’ENEL NELLA MERDA!!!

  14. Nessuna tariffa può essere applicata retroattivamente.
    In quanto l’utende deve sapere nel momento in cui consuma il prodotto il costo… il prezzo non può essere deciso dopo tre anni dall’utilizzo del prodotto.
    Iolanda

  15. iolanda puoi darmi maggiori indicazioni o se lo sai quale legge dice questo? grazie

  16. comunicato dell’Autorità
    http://www.governo.it/GovernoInforma/Dossier/tariffe_biorarie/comunicato.pdf

  17. Ecco il link per il modulo precompilato di Enel Energia Gas

    http://www.enel.it/enelenergia/contattaci/doc/Modulo_Reclamo_GAS_def.pdf

  18. Eheh siete tutti matti, volevo solo darvi una mano. Addio.

  19. …addio,tanto non ci sei servita a niente…..

  20. DOMANDA PER TUTTI QUELLI CHE SCRIVONO QUI:per capire….io sto nella provincia di lodi,voi di dove siete?…cioè,sta succedendo questo un pò dappertutto o solo dalle mie parti

  21. no no, so per certo che si tratta di un complotto contro i cittadini di lodi e provincia.

  22. Come mai così acida?

  23. è che le tue argomentazioni inca..ate sparate qui non portano a nulla. Devi/dovete affiliarvi ad un’associazione consumatori, tipo Codacons.

  24. Grazie alessandro…la seconda in negativo?…pazzesco!..hai ragione cmq,stiamo sul vero problema..ciao

  25. aaaaaaaaaaaaaaah,ho letto meglio,capito,grazie,ciao

  26. …CONDIVIDO…

  27. Mai avuto problemi fino ad oggi con enelgas…

  28. Grazie anche d’averci fatto sapere di dove sei,avevo un pò il sospetto che non fosse un fenomeno provinciale!

  29. …mi confermano dall’altra parte che anche a pescara c’è il problema…mi sentirei di dire anch’io che vale per tutta la regione…..Alessandro,prova anche con il forum del corriere della sera di anna bartolini,se altri le scrivono forse si accorge che il problema c’è.Io ho già scritto due volte,non credo che se insisto solo io mi consideri,ma se vede altri (tanti) che segnalano la cosa…forse anche si!!!

  30. “sembrava” interessata a conoscere la vastità del problema,poi non lo so…si prova un pò tutto….per questo io ho chiesto di dove siete

  31. Ciao anonima2010 io non ho detto che non rispettiate le normative dell’autority ma la definizione “maggior tutela” penso che sia ben chiara……

  32. ma tu vorresti farmi credere che hai letto la normativa?

  33. scommetto che nessuno di voi l’ha letta

  34. Se le cifre sono sbagliate,contestala cmq!Meglio con una raccomandata di messa in mora a loro e per conoscenza a qualche associazione di consumatori(se ti fidi di queste ultime).Il fatto che arrivino in ritardo(le mie due non le ho ancora ricevute!)credo faccia parte del gioco,come lo è il fatto che sono state mandate quando tutti sono in feri proprio perchè tanti(purtroppo) hanno l’addebito automatico….

  35. :)
    eh sì è proprio strano che non parlino male di Enel nei tg nazionali……

  36. …e poi la curiosità di vedere se veramente avranno la faccia di tacere anche questo abuso di merda,ce l’ho…

  37. beh, per quanto difficile, ti auguro di riuscire a vincere.

  38. …certo è che tutto questo silenzio fa un pò schifo,anche se non ci si aspettava l’eclatante,quantomeno un finto interesse da parte dell’informazione data ai cittadini….che schifo,davvero…che paese di merdosi!

  39. …pienamente daccordo….

  40. Marco potresti dirmi in quale parte della fattura hanno riscontrato l’errore?

  41. non me lo hanno comunicato , ma verifica se il nuovo coefficente C non sia infriore al vecchio coefficente M , in tal caso i metricubi fatturati devono addirittura essere inferiori visto che vengono così calcolati :

    metricubi letti al contatore * coefficente C ( precedentemente M ).

    comunque manderò una raccomandata per chiedere la sospensione della fattura e il ricalcolo della stessa come da prassi

  42. per approfondire le informazioni http://macchinadeisoldi.blogspot.com/2010/03/gas-naturale-calcolo-del-coefficiente-c.html è tutto spiegato in maniera chiara

  43. Per Marco:per quel che mi riguarda,la mia ultima fattura annullata,me la sono stampata.Per questo non ho ancora mandato nessuna raccomandata.Dal sito di enelgas si vede se sono annullate o meno,ma siccome sono loro che mettono e tolgono dati,è bene,appunto ,tenersi una prova scritta.ame è successo con la prima bolletta,che in internet c’era la lettura stimata,e sulla bolletta quel dato mancava…ed è da lì che sono partita per la contestazione!

  44. @ Caterina: sì l’AEEG è un ente neutrale.

    Con l’occasione posto il link diretto della sezione reclami per chi non lo conosce ancora:
    http://www.autorita.energia.it/it/consumatori/schede/reclami.htm

  45. @Christian

    E’ vero hanno aumentato i costi fissi:
    http://macchinadeisoldi.blogspot.com/2010/10/costo-del-gas-naturale-tabella.html

    Se abiti in Calabria o in Sicilia paghi addirittura 87 euro all’anno tenendo chiuso il rubinetto del gas per tutto il tempo!

    camilla

  46. errata corrige, le bollette arrivano con l’iva al 20!!!!

  47. salve, secondo me il calcolo che fa il tuo proprietario di casa è corretto, mettere un altro contattore comporta un nuovo contratto ,e delle nuove spese di allaccio
    informati quanto costa e vedi se ti convieni , secondo me no!

  48. volevo sapere cosa vuole dire coefficente c, sulle bollettedel gas. saluti, Romani Luigia

  49. qualcuno ha verificato nel caso di enel tutto compreso la corrttezza delle fatture, che peraltro in sfregio alla pubblicità costo fisso non c’è una bolletta uguale all’altra e pure con notevoli differenze.

    ciao Guido

  50. Poli meglio% di telecom cover iphone3s

  51. la misurazione del gas in coefficenti-non richiede anche di avere dei contatori elettronici???è una notizia che avevo letto ma non ritrovo la legge europea che stabiliva questo||||mi sembra di ricordare che entro il 2013 anche l’italia si doveva adeguare-infatti i contatori che oggi abbiamo istallato nelle nostre case sono tarati per misurare in metri cubi-e daun conto fatto proprio perchè la misurazione non è esatta, quando viene trasformato in coefficenti la quota da pagare è molto più alta- mipotete aiutare a cercare questa legge europea?????grazie

  52. MI arrivano bollette tropo (CARE)secondo ME esempio x un consumo di € 167,09 +servizi+imposte+IVA+IVA+IVA+altre piccole cose =€419 è possibile?questo è un esempio, perché HO bollette anche più ALTE. GRAZIE

  53. X luigi. Hai voglia se è possibile.
    Altrimenti come lo saniamo lo stato e come facciamo a far scaldare i soliti “noti” ;)

  54. loretta, prova qui

    http://www.autorita.energia.it/it/docs/08/155-08arg.htm

  55. desidero ricevere offerta per la fornitutra domestica di luce e gas

Lascia un commento