Attivati subito
Il blog che confronta le offerte di energia elettrica e gas

Offerte luce con il prezzo fisso

Al confronto le offerte luce con il prezzo fisso delle tre più importanti aziende di energia elettrica e del gas: Edison, Enel Energia ed Eni. Le offerte con il prezzo fisso vanno a bloccare il prezzo energia (PE) per un determinato periodo (uno, due o tre anni) al fine di garantire e proteggere il cliente finale da imprevisti aumenti della componente energia. Per capire il vantaggio delle offerte luce prezzo fisso si ricorda che la componente tutelata prezzo energia (PE) fissata dall’Autorità (AEEG) per questo primo trimestre 2012 è di 9,180 cent€/kWh. Quest’ultimo prezzo viene pagato da chi è rimasto nel mercato tutelato e non ha ancora cambiato fornitore di luce. Perciò tutte le offerte nel mercato libero che propongono un prezzo bloccato inferiore al prezzo tutelato dall’AEEG saranno vantaggiose. La componente prezzo energia (PE) va a coprire i costi servizi di vendita poi in bolletta bisognerà aggiungere i costi servizi di rete, oneri generali e imposte.

Edison propone 2 offerte a prezzo fisso:

  • Edison Web Luce: offerta che blocca il prezzo energia (PE) per 1 anno a 6,40cent€/kWh fino al 15 marzo 2012. Quest’offerta è consigliata a chi vuol gestire la propria fornitura elettrica esclusivamente sul web ricevendo la bolletta al proprio indirizzo e-mail.
  • Prezzo fisso: offerta che blocca il prezzo energia (PE) per 2 anni a 9,3 cent€/kWh fino al 15 marzo.

Enel Energia propone 2 offerte a prezzo fisso:

  • Energia pura casa: offerta che blocca per 12 mesi il prezzo energia (PE) a 10,2 cent€/kWh fino al 16 aprile 2012. Quest’offerta è verde poiché l’energia elettrica proviene da impianti da fonte rinnovabile “come attestato dal nuovo sistema di certificazione gestito dal Gestore Servizi Energetici e denominato CO-FER” (vedi sito Enel). Quest’offerta è disponibile anche con il pacchetto luce e gas chiamato Energia Sicura.
  • E-light: offerta che blocca per 12 mesi il prezzo energia a 6,75 cent€/kWh fino al 22 marzo 2012. Anche quest’offerta è consigliata a chi vuole gestire la propria fornitura elettrica esclusivamente sul web ricevendo la bolletta al proprio indirizzo e-mail. Non è previsto consulenz telefonica.

Eni propone 1 offerta a prezzo bloccato:

  • FIXA : offerta che blocca per 2 anni il prezzo energia (PE) a 9,49 cent€/kWh fino al 15 aprile 2012. Quest’offerta è disponibile anche con il pacchetto luce e gas.

Le offerte cosiddette web ( E-light e Edison Web Luce) alleggeriscono i costi del servizio e dei call center delle aziende elettriche, per questo motivo risultano particolarmente vantaggiose rispetto alle altre offerte.



    Google E-mail this story to a friend! Print this article! TwitThis Facebook

40 commenti su “Offerte luce con il prezzo fisso”

  1. NON C’E’ UNA COMPAGNIA CHE PARLI IN MANIERA CHIARA E SENZA SECONDI FINI…

    SONO MESI CHE CERCO UNA COMPAGNIA ELETTRICA PER CASA MA NESSUNA MI FA CAPIRE NIENTE,PROBABILE CHE SIA IO A NON INTENDERE, MA A QUANTO LEGGO ANCHE ALTRE PERSONE SI TROVANO SPAESATI .

    HO UN CONSUMO ENEL DI CIRCA 2.500 KW E PAGO CIRCA 800,00 €URO ANNUI . IL CONSUMO MAGGIORE E’ IN PREVALENZA SERALE MA, LA CENTRALE ALLARME, SISTEMA VIDEOSORVEGLIANZA E DUE FRIGO SONO SEMPRE INSERITI . CHI PUO’ “ILLUMINARMI” PER POTER RISPARMIARE E NON TROVARMI INCATENATO IN PREGIUDIZIEVOLI CLAUSOLE . GRAZIE

  2. @Margherita
    I dati che fornisci non sono esaurienti per poter fare una valutazione. Sarebbe interessante sapere ad esempio qual’è il tuo attuale operatore, se sei sul mercato vincolato o libero, se usi la tariffa residente (prima casa), la potenza impegnata, le tue caratteristiche di consumo (ovvero se il tuo consumo viene effettuato per almeno il 66% del consumo totale nella fascia F23 – questo dato lo puoi verificare dalle precedenti bollette). Quest’ultimo, al fine di valutare se può essere conveniente orientarsi verso una tariffa monoraria (senza fasce) o bioraria. Intanto hai provato ad usare il calcolatore presente su questo sito per cominciare ad individuare qualche offerta?

  3. @Margherita
    Oopps… non avevo notato che già risultava specificato l’attuale operatore: Enel.
    Sorry

  4. Salve, in questi giorni mi trovo a far conticini in base alla convenienza del boiler elettrico o a gas.Mi sono un po’ documentato sul web, in base al mio grado d’intelligenza,e negli esempi che mi riportano taluni,il prezzo di 1kw/h e’ di 0,18 cent. A me viene differente,perche’calcolando q.energia,dispacciamento,q.variabile,accisa e addiz. enti locali ,dimenticavo IVA 21% ,totalizza cent.0,42 c/a .quello che realmente paghiamo per 1kwh. Ho ragione o no!

  5. @ giuseppe, il costo di un kWh dipende da tanti fattori. Per esempio se la tariffa che paghi è D3 o D2, dipende soprattutto dal tuo consumo, più alto è e più un kWh divente caro. Prova dare un occhio a questo articolo http://www.qualetariffa.it/scaglioni-di-consumo/
    @ Margherita, sei nel mercato libero? quale tariffa hai per pagare così tanto? sei non residente? leggi qui per un confronto http://www.qualetariffa.it/qual-e-aumento-spesa-annua-2012/

  6. Buongiorno, abito in una casa piuttosto grande, ho dei consumi di gas ed energia importanti e vorrei capire se cammbiando gestore posso risparmiare perchè ormai diventa tutto ingestibile.
    Ho un contratto con Enel, un contatore con una potenza impegnata di 10 kW, potenza disponibile 11 kW, tariffa bioraria,consumi annui di circa 21000 KW e sono sul mercato vincolato.
    Per il gas, invece, ho un contratto con GDF Suez ed ho un consumo di circa 9500 mc all’anno.
    Potete darmi qualche consiglio?

  7. Salve,
    ho una tariffa conveniente con EdisonEnergia ma mi infastidisce parecchio che non ci sia la comunicazione diretta con ENEL per la telelettura – in pratica devo fare l’autolettura come ai vecchi tempi.

    ho visto che ENEL offre la tariffa e-light paragonabile ma non capisco il seguente paragrafo:

    “Altri corrispettivi.
    A parziale deroga di quanto previsto dall’ art. 4 delle CGF, e ad integrazione di quanto previsto dall’art. 9.5 delle CGF, fermo restando il pagamento degli
    importi di competenza del distributore previsti per le singole prestazioni, il Cliente riconoscerà al Fornitore, ad esclusione delle richieste di subentro e
    di voltura, per ciascuna richiesta inoltrata al distributore competente tramite il Fornitore stesso, ed eventualmente a titolo di risarcimento del danno e
    rimborso delle spese sostenute un corrispettivo di importo pari 73 €. A titolo esemplificativo ma non esaustivo, rientrano tra dette richieste le
    seguenti: disattivazione della fornitura su richiesta del cliente, disattivazione della fornitura a seguito di morosità, riattivazione della fornitura a
    seguito di morosità, variazione di potenza di un sito già attivo.”

    che significa? Devo pagare 73€ quando per esempio dopo un anno o due voglio cambiare gestore o tariffa?

    grazie

    matteo

  8. buon giorno a tutti io è da anni che utilizzo edison casa e mi trovo benissimo e risparmio…. se volete vi posso dare delle indicazioni…. anche perchè oggi sono agente edison.
    per tutti coloro che intendono risparmiare mi contattino vi aspetto numerosi grazie alex

  9. alex, anch’io da 4 anni utilizzo edison caso,
    peccato che a marzo, edison mi ha comunicato che fa scadere al 30/06 il contratto proponendomene uno con la tariffa raddoppiata, dicendo che era il migliore , mentre sul sito, lomtrovi scontato del 10%.
    che pagliacci. sono tornato al mercato vincolato

  10. Sono stato contattato da enel energia che mi offrirebbe una tariffa solo conferma telefonica, non ci sono notizie sul site a 0,10 cent x Kw ( + imposte del 5% + iva del 10% )
    Ora io ho speso per le ultime 6 bollette €722,00iva compresa per un consumo di Kw 3350…….possibile che possa spendere la metà o poco più !!!!!

  11. Mauro,
    sicuramente enel energia ha voluto dimenticare che esiste una quota potenza, una quota energia ed altre voci che trovi nella tua fattura.
    Se vuoi un consiglio, lascia perdere enel energia : ora sono molto premurosi, una volta loro cliente raramente si riesce a contattarli.
    NESSUNO REGALA

  12. Buon giorno io sono mattia..chiedo consiglio per quanto riguarda luce gas..andrò ad abitare da solo in marzo e non sò ancora a che compagnia rivolgermi..essendo solo e il consumo sarà minimo chiedo aiuto nel decidere..ho visto certe compagnie cosa offrono ma non ci capisco niente e se qualcuno sà anche i costi di attivazione luce gas..Vi ringrazio se mi aiuterete a scegliere consapevolmente.

  13. Vorrei sapere se passando a un’altra azienda di distribuzione energia eletrica se mi conviene,attualmente ho Enel , ma le bollette sono care, visto che non ho molto consumo.inoltre la carrozzeria e’ chiusa ma nonostante cio’ continuo a pagare cara l’erogazione, vorrei passare ad un’altra compagnia , ma vorrei essere sicuro di risparmiare.Se vorreste darmi una dritta vi ringrazio.

  14. Prezzo fisso una fregatura unica… almeno con Enel
    Ho fatto un contratto fisso al costo di 10,2 al cent€/kWh contro gli 11 che pagavo di sera e i 16 di giorno.
    Apparentemente sembrerebbe conveniente, ma non è così in quanto in bolletta vengono aggiunti costi aggiunti che in precedenza non erano presenti.
    Infatti da quando sono passato a questo contratto pago nettamente più di prima, più del doppio.
    Il contratto fatto aveva una durata di 12 mesi, ora non vorrei che questo contratto abbia modificato i rapporti con Enel, nel senso che mi abbia messo in condizioni di aver contratti svantaggiosi e quindi non aver più un contratto simile a quello degli anni indietro.
    Il problema è sempre lo stesso bollette difficili da interpretare, complicate, poco trasparenti e di non facile lettura per i non addetti al lavoro.

  15. @ Alessandro, l’attuale prezzo dell’energia elettrica in base alle condizioni economiche stabilite dalla AEEG è di 9,189 cent€/kWh. Questo è il prezzo pagato dai clienti rimasti nel mercato tutelato, ma è anche il prezzo che bisogna prendere in considerazione per capire se l’offerta proposta nel mercato libero sia vantaggiosa o meno.
    Il prezzo che hai indicato, 10,2 cent€/kWh, è il prezzo dell’energia elettrica proposto nel mercato libero dal tuo attuale fornitore (qual è?) che va a coprire i costi servizi di vendita. Al prezzo dell’energia elettricai in bolletta bisognerà comunque aggiungere i costi di servizio di rete, oneri generali e imposte che sono gli stessi del mercato tutelato. Perciò non esistono costi aggiunti come ci scrivi tu, probabilmente sono solo indicati in maniera diversa rispetto alla tua vecchia bolletta.
    In ogni caso puoi sempre disdire e tornare al tuo vecchio fornitore.

  16. Francesca l’operatore, come è sempre stato la mia fornitura è Enel Energia.

    Ti ringrazio per la spiegazione.
    Un anno fa quando sono stato contattato mi avevano detto che di giorno pagavo 16 cent€/kWh e di notte 11 cent€/kWh, avendo una bioraria.

    Ho fatto vedere le ultime bollette ad una persona che lavora in Enel, mi deve far sapere per benino tutto, ma a prima vista mi ha detto che, rispetto al contratto precedente, vi sono dei costi fissi aggiuntivi….. e mi ha consigliato la prossima volta di non fare contratti telefonici.

    Sicuramente contatterò Enel per sapere la mia situazione attuale dato che da poco è scaduto il contratto a prezzo fisso, valutando eventuali proposte del mercato tutelato.

    Mi informerò !!
    Saluto

  17. Salve, stavo valutando di passare dal mio operatore enel ad altra conpagnia. Ho contratto da residente e pago 0.89 centesimi in fascia f1 e 0.080 centesimi in fascia f2/3 peccato che poi la media a kilowatt arrivi a 21 centesimi una volta messi i costi fissi e le quote variabili e l’iva. Siccome chiamano al telefono spesso altre compagnie dicendo di essere + competitivi; qualcuno sa darmi un contratto che sia realmente più conveniente? Vorrei qualcuno che sapesse dirmi cosa pagherei mediamente a kilowatt. Grazie

  18. @ Paolo, quale consumo annuo hai? I costi dell’energia elettrica sono strutturati in fasce di consumo, più il tuo consumo è alto e più il costo dell’energia aumenta per questo motivo ti ritrovi a pagare una media di 21 cent al kWh. Ma ovviamente anche i costi fissi, imposte e altre componenti, anche queste ultime strutturate in scaglioni di consumo, influiscono come dici tu sul prezzo finale della bolletta. Le offerte più vantaggiose a mio parere da sempre, sono quelle che offrono uno sconto in percentuale sul prezzo energia PE imposto, nel tuo caso biorario (le componenti di cui parli tu rimangono invariate, su quelle il fornitore nel mercato libero non può -o non vuole- applicare uno sconto). Edison Energia applica uno sconto del 10% sulla componente PE anche biorario. Chiedi un preventivo senza vincoli. Magari gli altri lettori possono consigliarti le loro esperienze. Non tutti sono felici con Edison.
    @ Alessandro, non esistono proposte nel mercato tutelato ma solo nel mercato libero. I diversi fornitori propongono anche le tariffe tutelate così come imposte trimestralmente dall’autorità aeeg. Perciò Enel, ENI o altro avranno sempre gli stessi prezzi nel mercato tutelato in tutta Italia!

  19. @ Mattia, @rita, forse la mia risposta arriva un po’ in ritardo ma quando chiedete consiglio ricordate sempre di indicare il vostro consumo annuo di energia o gas. Se non lo sapete prendete l’ultima bolletta e se bimestrale moltiplicate il vostro consumo per 6 così si può sapere all’incirca qual è il vostro consumo! Avete poi già cambiato fornitore?

  20. Ricordatevi che lo sconto riguarda solamente la componente elettricità, non le altre voci, su cui giocano i vari distributori per accalappiare boccaloni ( io per primo): se poi dobbiamo contattare il call center, armiamoci di pazienza, panini e bibite, qualche volta occorre pure un morbido cuscino.

    per cui consiglio disinteressato : ENEL SERVIZIO ELETTRICO o sicuramente meglio GRUPPO DI ACQUISTO

  21. ma nel mercato libero un gestore può modificare a piacimento i costi delle varie voci che compongono la bolletta?
    mi spiego meglio…
    nella mia bolletta ho:

    SERVIZI DI VENDITA (A)
    QUOTA FISSA
    - Commercializzazione Vendita
    - Componente di dispacciamento (quota fissa)
    QUOTA ENERGIA
    -Energia
    -Dispacciamento
    -Componente di dispacciamento (parte variabile)
    -Componente di sbilanciamento
    SERVIZI DI RETE (B)
    -Quota fissa
    -Quota di potenza
    -Quota variabile
    IMPOSTE (C)
    -Accise
    ecc…

    mi pare di aver capito (leggendo in rete) che QUOTA FISSA, SERVIZI DI RETE e IMPOSTE sono gli stessi per tutti (stabiliti per legge), quindi nell’ambito della QUOTA ENERGIA quali voci sono libere e quali imposte?
    possono esserci altre voci di costo?

    grazie
    nicola

  22. @ Nicola, dall’inizio del mercato libero i fornitori di energia elettrica hanno proposto solo uno sconto sulla quota energia detta PE oppure sulla componente PED cioè quota energia+ dispacciamento. Non hanno interesse di proporre sconti sulle altre componenti perché altrimenti non avrebbero più un guadagno ma non sono di certo bloccati da regole di mercato. Nel tuo elenco dei costi in bolletta hai dimenticato gli oneri generali di sistema, leggi questo articolo che anche se un po’ vecchiotto ti dà un’idea dettagliata dei costi in bolletta http://www.qualetariffa.it/bolletta-della-luce/#more-886

  23. ti ringrazio per la risposta, ma quando dici

    “…Non hanno interesse di proporre sconti sulle altre componenti…ma non sono di certo bloccati da regole di mercato.”

    intendi che volendo i costi delle altre componenti possono aumentarli a piacimento?
    in pratica se una società propone un prezzo PE do 0.06€/KWh, ci si può aspettare poi in bolletta un costo Dispacciamento di (esagero) 1€/KWh? o per alcune voci (oneri di dispacciamento, trasporto, distribuzione, commercializzazione), c’è un limite massimo oltre il quale non possono andare?

    ps nella mia attuale bolletta (AGSM MERCI DOLCI Bioraria-D2) gli oneri generali di sitema non esistono come voce specifica (sicuramente saranno inglobate in una delle altre voci); le sole voci presenti (ho tralasciato l’IVA) sono quelle indicate nel post precedente….

  24. ps in questo articolo dell’8.04.2011
    http://www.qualetariffa.it/aumento-in-bolletta-energia-elettrica-e-gas/

    si afferma che l’unico prezzo che deve essere confrontato con le offerte di altri fornitori è il PE, gli altri rimangono invariati; è ancora così?

    “….
    L’AEEG ha fissato per questo trimestre il seguento prezzo PE:
    …..
    Questo è l’unico prezzo che deve essere confrontato con le offerte di Enel Energia, Edison Energia, Eni, E.On e altri fornitori. Tutte le altre componenti presenti in bolletta fissate dalla AEEG sono prezzi che rimangono invariati e non possono venire influenzati dal mercato liberalizzato.
    …..”

    ti ringrazio ancora per le risposte
    nicola

  25. @ Nicola, gli oneri di sistema rientrano nella quota variabile dei servizi di rete e sono i seguenti:
    incentivi alle fonti rinnovabili e assimilate (componente A3)
    promozione dell’efficienza energetica (componente UC7)
    oneri per la messa in sicurezza del nucleare e compensazioni territoriali (componenti A2 e MCT).
    regimi tariffari  speciali per la società Ferrovie dello Stato (componente A4)
    compensazioni per le imprese elettriche minori (componente UC4)
    sostegno alla ricerca di sistema (componente A5),
    copertura del bonus elettrico (componente As).
    Sul sito dell’Autorità Energia si legge “la differenza fra servizi di vendita e servizi di rete è sostanziale. Infatti, è sui servizi di vendita che si gioca la concorrenza e quindi la possibilità di risparmiare a seconda delle offerte commerciali dei diversi fornitori sul mercato libero. Sui servizi di rete, invece, non c’è concorrenza perché il trasporto e la distribuzione dell’energia avvengono attraverso infrastrutture che non possono essere replicate e che vengono utilizzate da tutti i fornitori per servire tutti i consumatori.” Ecco spiegato perché le componenti sotto la voce “servizi di vendita” possono essere influenzate dal mercato libero mentre le altre componenti sono invariabili. Ciò non toglie che un fornitore per rendere più concorrenziale la propria offerta e per accaparrarsi una nuova fetta di mercato, potrebbe proporre uno sconto -ma non un aumento, verrebbe sicuramente ripreso dall’autorità- anche sulle componenti invariabili,  a lungo termine a proprio discapito. E la tua considerazione è pienamente corretta: teoricamente il fornitore è libero di aumentare o diminuire la componente energia e/o dispacciamento rispetto al valore imposto dal mercato tutelato. È quello che nella norma succede con i prezzi cosiddetti “bloccati” o “fissi”. Le offerte con il prezzo fisso vanno a bloccare il prezzo energia per un determinato periodo (uno, due o tre anni) al fine di garantire e proteggere il cliente finale da imprevisti aumenti della componente energia PE imposta trimestralmente. Ma quando viene pubblicata l’offerta nella norma il prezzo offerto è superiore al prezzo tutelato proposto dall’autorità. Perciò tutte le offerte nel mercato libero che propongono un prezzo bloccato superiore al prezzo tutelato dall’AEEG saranno svantaggiose ma forse vantaggiose a lungo termine. Questo è il rischio a cui si va incontro con il mercato libero.
    Parecchio si è parlato della differenza tra offerte con prezzo bloccato e prezzo scontato: http://www.qualetariffa.it/risultati-sondaggio-qual-e-la-tariffa-piu-conveniente/ . Agsm ha sempre proposto ottime offerte!

  26. gentile Francesca, esistono dei pacchetti appositi per le piccole e medie imprese che consumano più di 30.000 kw l’anno?
    e poi perchè, calcoli alla mano, sulle fatture del mio gestore (eni) arrivo a pagare 40 cent€ a kw?

  27. Ho letto l’articolo qualche mese fa, quando stavo cercando una tariffa a prezzo bloccato: oggi vi segnalo Enegan, con la quale ho stipulato l’offerta SICURA, a prezzo bloccato. Una delle cose più interessanti è quella di proteggere il cliente dai possibili rincari, acquistando energia elettrica da fonti rinnovabili. Chiaramente mantenendo gli standard indicati dall’Autorità per l’Energia Elettrica.

    Ve la segnalo, io mi sono trovato proprio bene.

  28. Cercavo un fornitore affidabile, qualcuno che applicasse davvero le offerte che propone. Ho letto diversi commenti che mi hanno aiutato e facendo un po’ di ricerche ho individuato enegan. Sono passata a questo trader da poco e non so come andrà nel tempo, fino ad ora è risultato sicuro e attendibile. Il mio consulente mi segue, mi ascolta e cerca di risolvere eventuali problemi. Sono sicura di avere una persona affidabile con cui parlare e di altri fornitori non si può dire lo stesso.

  29. @Fulvio. informa a tutti quanto fate pagare in più come oneri di Sbilanciamento, CRC, ecc ecc.
    alla larga please……………………………………….

  30. Ma sta enegan chi la conosce veramente conviene o no

  31. Se c’è chi conosce enegan può darmi notizie visto che con edison energia pago un botto grazieee

  32. Se vuoi sostituire le lampade della tua azienda con i nuovi sistemi a LED, senza nessun aggravio di spesa, contattami consulenteluce@gmail.com

  33. Gaetano – applicano maggiorazioni che sono ben descritte leggendo il contratto e sono gli unici, almeno da quello che so, che nella pagina iniziale della fattura espongono il consumo compreso delle perdite di rete! Fantastico!!!

  34. Gaetano – (e nn solo x lui) Consiglio: fatti fare dal consulente una comparazione con enegan della tua fattura, con la sua firma e copia del suo documento di identità. Vedrai … ;)

  35. sono alla ricerca di prestito da molti mesi ma ho mai avuto quello. Se avete bisogno di prestito di denaro o contattato signora MANECCHI Silvia, poiché j hanno quind ottenere il mio prestito di 25.000 la settimana passata per signora MANECCHI Silvia. All’inizio io n non hanno creduto che lo aiuterà maa èl’opposto. Ho visto una prova su lui non fare il sig. Charles Héros; La Sig.ra Muller Edwige Mme e Bernice julien così io laico contattato ed ho trovato soddisfazione esistono molti prestatori particolari. Voi che siete in situazioni difficile Indirizzo mail: silvia19manecchi75@gmail.com

  36. Gaetano…con enegan ne paghi due… ;)

  37. Ciao gli amici, siete commerciante, privato, imprenditore, vedova o studente ed avete bisogno di un aiuto di finanze urgente meno di 250.000€ ed hai paura dei costi della banca, rapidamente contattate la posta elettronica: cleopatra61@libero.it o i +22 999.188.069 sul WhatsApp per ulteriori informazioni, che dio voi benedice.

  38. I veri esseri umani sono coloro che sanno venire in aiuto ai loro simili quando soffrono. Quest’uomo mi ha fatto un prestito di 85.000€ senza il tutto complicarmi la macchia al livello dei documenti che chiedono le banche in occasione delle domande di prestito. Ho deciso oggi di testimoniare nel suo favore voi potete contattarlo per e-mail: e-mail: (muscolinogiovanni61@gmail.com)

  39. Ciao a tutti, sei un commerciante, agricoltore, individuale, imprenditore, vedovo o uno studente e hai bisogno di aiuto per finanziare urgentemente sotto 50.000 € oltre il 2%, e si ha paura dei costi della banca, di contattare rapidamente Società finanziarie on-mail: giuseppina.eleonora01@gmail.com o +22 966 236 144 su WhatsApp per ulteriori informazioni, Dio vi benedica.

  40. Buongiorno

    Li sono rifiutati alla banca perché il vostro credito non risponde alle loro norme? Sognate di possedere la vostra casa, ma si a rifiutato un mutuo ipotecario a causa di un credito insufficiente? I vostri affari si sono migliorati da un anno. Avevate necessità di denaro per aumentare la vostra attività. Che abbiate avuto ritardi di pagamento spiegabili, un indebitamento eccessivo, un divorzio o una perdita di posto di lavoro o altri. Potreste avere una seconda possibilità al credito particolare. Vi offriamo crediti in una corte délaie ha un tasso accettabile e secondo il vostro mezzo di rimborso. i prestiti si fanno a partire da 1.000€ a 2.300.000€ per ulteriori info contattarle all’indirizzo seguente:
    Posta elettronica: p.lauvergne@hotmail.com
    Whatsapp : +330754190215

Lascia un commento