Attivati subito
Il blog che confronta le offerte di energia elettrica e gas

Raccomandata – diritto di ripensamento e recesso

Consulenza nel mercato liberoNon aprite quella porta! QualeTariffa riceve quotidianamente commenti da parte di consumatori raggirati e truffati da presunti consulenti di Enel e di GDF SUEZ che, approfittandosi anche del fattore sorpresa, entrano in casa e convincono a firmare contratti di energia non proprio desiderati. Questi giovani agenti chiedono gentilmente di poter consultare le vecchie bollette, parlano di futuri e convenienti risparmi soprattutto se si fa una firma qui e lì. E poi no, non importa se non si è intestatari del vecchio contratto, si può anche falsificare la firma del marito! E poi spariscono. Ricordo che anni fa Enel Energia utilizzava un’agenzia per fare questo lavoro sporco, l’azienda si chiamava (o chiama) Key21. Probabilmente Gdf Suez fa altrettanto.

Sandra e Stella sono state obbligate a firmare delle carte a nome del marito, o meglio Sandra ha falsificato la firma del marito. continua »

Ancora sanzioni elettricità: Enel – Acea – Set Distribuzione

Acea Distribuzione e SET Distribuzione: l’Autorità per l’energia e il gas (AEEG) ha sanzionato per un totale di 243.000 € Acea Distribuzione e per 27.000 € SET Distribuzione per non aver reso disponibili alcuni dati indispensabili alla corretta fatturazione da parte delle società di vendita, pregiudicando il diritto dei clienti di ricevere una bolletta calcolata sui consumi effettivi e completa di tutte le informazioni (delibere VIS 91/11 e VIS 92/11).

Enel Servizio Elettrico: l’Autorità per l’energia (AEEG) ha nuovamente irrogato una sanzione di 330 mila € a Enel Servizio Elettrico per non aver trasmesso alcune informazioni essenziali (indirizzo/sede legale del cliente finale) al nuovo esercente Exergia S.p.A. per consentire l’avvio del servizio (delibera VIS 90/11 ). continua »

Aumento IVA 21%: aumento bollette gas

L’Autorità per l’energia e il gas (AEEG) ha pubblicato per quest’ultimo trimestre 2011 le nuove condizioni economiche di riferimento che ci serviranno per calcolare le nuove bollette della luce e del gas. Ma mentre per le bollette della luce non è stato stabilito nessuno aumento, si preannuncia al contrario un aumento del 5,5% su quelle del gas.

L’aumento delle bollette gas è dovuto soprattutto alla recente maggiorazione iva, che è passata dal 20% al 21% per i consumi oltre i 480 metri cubi di gas annui. Si ricorda che per i consumi sotto i 480 metri cubi continua ad essere applicata l’iva del 10% (leggi articolo sul rimborso iva gas). continua »

Rimborso IVA gas: come procedere

spesa del gas dal 1° luglio 2009Un lettore di QualeTariffa ci suggerisce una notizia interessante riguardante un’importante conquista del Sunia (sindacato unitario nazionale inquilini ed assegnatari) risalente all’ottobre scorso. La notizia si riferisce alla decisione dell’Agenzia delle Entrate di abbassare al 10% l’iva del gas metano ad usi civili per riscaldamento e acqua calda. Grazie a questa decisione è ora possibile chiedere un rimborso delle somme già pagate per l’Iva applicata sui consumi effettuati a partire dal 01/01/2008. È del 10% l’aliquota IVA dovuta per singolo contratto di somministrazione di gas naturale per la combustione a fini civili – fino a 480 metri cubi di gas somministrato. continua »

Energia Pura Casa è cara

AdrianoAgullóEnel Energia propone l’offerta Energia Pura Casa da tre anni o forse ormai quattro, su per giù dall’inizio della liberalizzazione del mercato libero per le famiglie.

L’offerta Energia Pura Casa, inspiegabilmente, è sempre stata la più cara tra tutte le offerte proposte nel mercato libero. Quest’offerta è infatti palesemente più cara rispetto alle tariffe regolate e fissate dall’Authority, cioè quelle tariffe che continuate a pagare se non avete ancora cambiato fornitore di energia elettrica.

Ma guardiamo Energia Pura Casa nel dettaglio: l’energia elettrica con Energia Pura Casa costa 9,99 c€/kWh contro il prezzo di 8,306 c€/kWh fissato dall’Authority per quest’estate 2011. Energia Pura Casa rincara di ben 1,684 centesimi al kWh il prezzo regolato a danno di quelle famiglie che l’hanno scelta nella convizione di pagare di meno! continua »

Bonus energia elettrica e gas: i numeri

L’AEEG (Autorità per l’energia e il gas) ha pubblicato i numeri sui bonus di energia elettrica e gas a sostegno delle famiglie numerose e disagiate.

Sono stati assegnati complessivamente 460 milioni di euro pari ad un totale di 2,8 milioni di bonus:

  • 304 milioni per il bonus elettrico che corrispondono a 2.100.000 bonus elettrici,
  • 156 milioni per il bonus gas che corrispondono a 700.000 bonus gas.

Chi di voi ha richiesto il bonus? Vi invito a riportare la vostra esperienza su QualeTariffa.

Consiglio la lettura di quest’ultimo articolo dedicato al tema del bonus-carta d’acquisto.

Aumento in bolletta: energia elettrica e gas

L’autorità per l’energia e il gas (AEEG) ha puntualmente pubblicato i prezzi delle condizioni economiche dell’energia elettrica e del gas da applicare alle bollette di questo secondo trimestre 2011, prezzi che come al solito andranno ad influenzare le offerte proposte sul mercato liberalizzato. Per questo secondo trimestre, come preannunciato, è previsto un legggero aumento in bolletta.

Innanzitutto vorrei precisare che l’unico prezzo proposto dalla AEEG, che il consumatore deve tenere a mente quando preocede al confronto tra le diverse offerte presenti sul mercato liberalizzato, è quello del PE cioè del prezzo energia.

L’AEEG ha fissato per questo trimestre il seguento prezzo PE:

  • il PE monorario (prezzo energia) è di 8,215 cent €/kWh
  • il PE biorario per la fascia F1 è di 8,805 cent €/kWh mentre
  • il PE biorario per la fascia più debole F23 è di 7,920 cent €/kWh.

Questo è l’unico prezzo che deve essere confrontato con le offerte di Enel Energia, Edison Energia, Eni, E.On e altri fornitori. Tutte le altre componenti presenti in bolletta fissate dalla AEEG sono prezzi che rimangono invariati e non possono venire influenzati dal mercato liberalizzato. continua »

Energia nucleare? I Grüne (i verdi) vincono le elezioni regionali in Germania

Alzi la mano chi teme le terribili conseguenze che porterà il disastro nucleare a Fukushima! In Germania sono tanti ad averla alzata questo fine settimana, in così tanti da capovolgere completamente la situazione politica in una Land (regione) come il Baden-Württemberg che da decenni è governata dal centro-destra.

Il disastro nucleare a Fukushima ha infatti pesantemente influenzato i risultati delle elezioni regionali tenutesi ieri, domenica 27 marzo 2011, nei Länder Rheinland-Pfalz und Baden-Württemberg, due ricche regioni nel sud ovest della Germania. continua »

Ancora rincari in bolletta per questo 2011?

Gli esperti di Nomisma Energia prevedono per i prossimo mesi nuovi rincari in bolletta, come conseguenza anche della crisi in Libia che ha già portato al caro-petrolio. Nel secondo (aprile-giugno) trimestre 2011 ci sarà un rincaro del 2% per il gas e dell’0,8% per l’energia elettrica, rincaro che peserà 25€ circa all’anno per una famiglia con un consumo medio, cioè che corrisponde ad un consumo di 1400 mc per il gas e 2700 kWh per l’energia elettrica). La conferma di questi millantati rincari spetta, come per ogni trimestre, alla Autorità per l’energia e il gas che pubblicherà le nuove tariffe dell’energia e del gas a fine marzo.

Prezzi per il 2011: aumenta il gas diminuisce la luce

L’Autorità per l’energia e il gas – AEEG comunica i nuovi prezzi del gas e della luce per il primo trimestre del nuovo anno 2011: si preannuncia un lieve calo per i prezzi della luce (- 0,2%) ed un aumento per i prezzi del gas (+1,3%). L’Autorità sottolinea che il forte aumento delle quotazioni petrolifere incide sui prezzi di gas e luce.

“Per la bolletta elettrica, la benefica pressione della concorrenza sui prezzi all’ingrosso riesce ancora a contrastare gli aumenti dei prezzi petroliferi e degli oneri per il sostegno delle fonti rinnovabili. – ha sottolineato il Presidente dell’Autorità Ortis continua »