Attivati subito
Il blog che confronta le offerte di energia elettrica e gas

Come ridurre la bolletta della luce aiutando l’ambiente

La crisi ambientale deve iniziare ad interessare ognuno di noi. Dobbiamo aiutare l’Europa a raggiungere il comune obiettivo di ridurre le emissioni di gas del 20% entro il 2020 nella speranza che le temperature del pianeta non salgano di più di 2°C. Cambiando il nostro comportamento quotidiano possiamo fronteggiare i cambiamenti climatici e, perchè no, anche arricchire il nostro portafoglio. Si possono facilmente ridurre i costi in bolletta aiutando l’ambiente.

L’Unione europea, nella sensibilizzazione dei propri cittadini sul tema ambiente, non si può dire che manchi d’iniziativa: si consiglia di consultare il sito dedicato alla campagna “Sei tu che controlli i cambiamenti climatici”, disponibile anche in lingua italiana. Provate la calcolatrice del carbonio e misurate anche voi il vostro impatto personale sull’ambiente.

Lo scorso settembre è stato inoltre pubblicato il manoscritto “La lotta contro i cambiamenti climatici” dove si leggono preziosi consigli per salvaguardare la qualità della nostra vita e delle generazioni future. L’opuscolo è disponibile sul sito della Commissione europea sotto la categoria ”Angolo della lettura”, dove si racconta con parole semplici l’attività dell’Unione europea.

Mettiamola su questo piano, cambiando le proprie abitudini quotidiane possiamo non solo aiutare l’ambiente ma anche ridurre la bolletta della luce e del gas. Prendiamo ad esempio questo primo consiglio: ridurre di appena 1°C del nostro termostato può addirittura tagliare i costi annuali del 5-10% della nostra bolletta ed evitare fino a 300 Kg di emissioni di CO2 per abitazione.
Sembra facile, vero? Ma leggiamo gli altri consigli della UE:

Abbassare la temperatura di notte, o quando a casa non c`è nessuno, aiuta a ridurre fino al 15% la nostra bolletta.

Evitare di lasciare le finestre accostate a lungo: una tal dispersione di calore può provocare l’emissione di quasi una tonnellata di CO2.

Posizionare il frigorifero e il congelatore lontano da boiler o fornelli, oppure in locali generalmente surriscaldati, aiuta ad evitare di sprecare il doppio dell’energia normale.

Frigorifero e congelatore sono preferibilmente da sostituire con apparecchi A+ oppure sono da sbrinare di frequente.

Non regolare il frigorifero al massimo: si rischia di consumare maggiore energia e di non riuscire a conservare i cibi più a lungo.

Non riporre cibi ancora caldi o tiepidi in frigo.

Controllare che l’acqua non sia troppo calda: è inutile regolare il boiler oltre il 60%. Lo stesso vale per l’acqua del riscaldamento.

Passare dalle lampadine normali a quelle a risparmio energetico permette di ridurre il consumo di energia di oltre il 75%. Certo, queste lampadine costano di più, ma l’investimento verrà più che compensato perchè vi aiuterà a ridurre la bolletta della luce.

Usare gli elettrodomestici con intelligenza: usare la lavatrice o la lavastoviglie solo quando sono piene, riflettere sul programma da impostare, utilizzare l’asciugabiancheria solo se strettamente necessario.

Seguono altri curiosi accorgimenti casalinghi:

Spegnere cinque lampade nei corridoi e nelle stanze di casa quando non servono può farci risparmiare circa 60 euro all’anno.

Spegnere anche il computer nel nostro ufficio. (Possibilmente non durante il lavoro!)

Staccare il caricatore del cellulare dalla presa elettrica quando non lo utilizziamo.

Non lasciare gli elettrodomestici in “standby”: spegnere completamente gli apparecchi elettronici, i computer, i modem, ecc. Questo accorgimento può farci risparmiare ben 100 euro all’anno di bolletta!

Chiudere il rubinetto mentre ci laviamo i denti, e fare la doccia invece del bagno. Infatti, facendo un bagno si consuma fino al quadruplo di acqua in più che facendo una doccia di media durata.

Passare all’elettricità ‘verde’. Approfittare del mercato per scegliere i fornitori che offrono energia pulita e una maggiore qualità.

Prendete nota di questi saggi consigli e divertitevi a consultare le pagine dell’Unione europea dedicate al cambiamento climatico e iniziate ad allenarvi a ridurre i costi in bolletta per salvare l’ambiente.



    Google E-mail this story to a friend! Print this article! TwitThis Facebook

Lascia un commento