Attivati subito
Il blog che confronta le offerte di energia elettrica e gas

La bolletta della luce diminuisce ancora

Calo delle bollette della luce Buone notizie per questa primavera 2010: anche per questo nuovo trimestre (aprile-giugno 2010) è previsto un calo delle bollette della luce.

L’Autorità ha pubblicato a fine marzo l’aggiornamento delle tariffe regolate dell’energia elettrica specificando nel suo comunicato stampa che ”per il 2° trimestre 2010, i prezzi di riferimento per la fornitura di energia elettrica, saranno pari a 15,765 centesimi di euro per kilowattora, in calo del 3,1% rispetto al trimestre precedente. Al netto delle imposte, da aprile a giungo il prezzo sarà di 13,503 centesimi di euro per kilowattora. La spesa media annua tendenziale della famiglia tipo (con consumi medi di 2.700 kilowattora l’anno e una potenza impegnata di 3 kW) sarà di 426 euro, così ripartita: 60,93% per i costi di approvvigionamento (costo di energia e dispacciamento); 15,86% per trasmissione, distribuzione e misura; 14,34% per imposte; 8,87% per oneri generali di sistema.continua »

Quanto costa un mc di gas?

quanto costa un mc del gasQuanto costa un mc del gas? Qual è la tariffa più conveniente? Le tariffe del gas sono strutturate in scaglioni di consumo? Esistono le tariffe regolate anche per il gas? Posso confrontare le offerte del gas sulla base della componente CCI? Che cosa sono i coefficienti standard? continua »

Gas: diminuzione delle bollette dal 1° luglio 2009

spesa del gas dal 1° luglio 2009Non solo per l’energia elettrica ma anche per il gas arriva questo trimestre l’aggiornamento delle componenti regolate e fissate dall’Autorità per l’energia e il gas. Nel comunicato stampa del 30 giugno 2009, l’Autorità annuncia una nuova diminuzione anche per le bollette del gas: “per il cliente tipo, la famiglia con riscaldamento autonomo e consumo annuale di 1.400 metri cubi, ridefinito però in base ai nuovi ambiti tariffari di distribuzione semplificati, ciò comporta una diminuzione del 7,7 %, con una minore spesa annuale tendenziale di circa 80 euro, incluse le imposte”. continua »

Dal 1° luglio 2009 l’energia elettrica costerà un po’ di meno

Anche per questo trimestre arriva puntuale l’aggiornamento delle componenti dell’energia elettrica regolate e fissate dall’Autorità per l’energia e il gas. Nel comunicato stampa del 30 giugno 2009, l’Autorità annuncia una nuova diminuzione per le bollette di elettricità e gas: per una famiglia tipo con consumi medi di 2.700 kWh all’ anno e una potenza impegnata di 3 kW, il prezzo di un kWh (imposte incluse) costerà un po’ di meno passando da 16,8 cent€/kWh del trimestre scorso a 16,62 cent€/kWh. continua »

Proposte per bollette di energia elettrica e gas più semplici

Bollette più sempliciL’Autorità per l’energia e il gas dà la possibilità a tutti i clienti insoddisfatti delle proprie bollette dell’energia elettrica e del gas, perché incomprensibili ed illeggibili, di inviare entro il 31 luglio 2009 le proprie osservazioni in tema di trasparenza delle bollette. I commenti potranno essere spediti attraverso un servizio telematico interattivo a disposizione sul sito della stessa Autorità. Le osservazioni ricevute verranno successivamente pubblicate nel sito internet e verranno tenute in considerazione nel corso del procedimento per la progressiva semplificazione ed armonizzazione delle bollette avviato dall’Autorità. continua »

Il “Trova offerte” dell’Autorità e gli altri sistemi di comparazione in Europa

Comparazione offerteL’Autorità per l’energia elettrica e il gas, l’organo regolatrice che fissa le tariffe regolate nel mercato di maggior tutela, mette a disposizione dei consumatori il “Trova offerte”, un sistema “ufficiale” di comparazione delle offerte di energia elettrica presenti attualmente sul mercato italiano. Il “Trova offerte” è disponibile da ieri sul sito dell’Autorità. Il “Trova offerte” è un progetto che l’Autorità ha deciso di realizzare su per giù due anni fa in seguito alla totale liberalizzazione del mercato elettrico domestico ed è nato sbirciando gli strumenti di confronto delle offerte già presenti in Europa. Si ricorda che il completamento del processo di liberalizzazione del mercato elettrico è stato disposto dalla direttiva 2003/54/CE, e che perciò ha interessato l’intera Europa. Ma Germania, Austria, Belgio e tanti altri paesi, avendo liberalizzato il mercato elettrico già da una decina di anni, vantano sistemi di comparazione tra prendere a modello. continua »

2° trimestre 2009: qual è il risparmio sulla bolletta elettrica e del gas

L’Autorità per il 2° trimestre 2009, come già preannunciato ad inizio anno, ha stabilito una diminuzione delle tariffe regolate sia per l’energia elettrica sia per il gas. Ciò significa che la bolletta elettrica e del gas di una famiglia tipo diminuiranno complessivamente di circa 92€/anno rispetto al trimestre appena trascorso. Ma vediamo nei dettagli qual è il vero risparmio, procedendo al confronto della spesa annua sulla base delle tariffe regolate fissate dall’Autorità negli ultimi tre trimestri. continua »

Sanzione a Enel Distribuzione per mancata lettura contatori

Ancora una volta viene irrogata ad Enel una sanzione per violazione di una norma posta a tutela della trasparenza dei consumi e dei costi relativi alla fornitura del servizio di distribuzione e di vendita dell’energia elettrica ai clienti del mercato regolato. Nel provvedimento VIS 22/09 dell’Autorità per l’energia e il gas si legge che l’Autorità dopo aver accertato l’inosservanza da parte di Enel Distribuzione (dal 1° gennaio 2008, Enel Servizio Elettrico S.p.A.) dell’obbligo del tentativo di lettura annuale dei contatori presso tutti i clienti allacciati alla propria rete con potenza contrattualmente impegnata fino a 30 kW, ha irrogato alla società Enel Distribuzione S.p.A. una sanzione amministrativa pecuniaria pari a 2.053.000€. continua »

Andamento del prezzo della componente PE

andamento prezziQuando analizziamo un’offerta di energia elettrica sul mercato libero dobbiamo sempre tenere a mente che lo sconto offerto dal fornitore si riferisce alla cosiddetta componente PE – prezzo energia. Il fornitore di energia elettrica propone in genere un prezzo alternativo alla PE regolata ed aggiornata trimestralmente dall’Autorità per l’energia e il gas. L’Autorità aggiorna trimestralmente la PE, la componente di trasmissione, distribuzione, dispacciamento ed oneri di sistema, che vanno tutti insieme a formare la nostra bolletta. Nella tabella che segue si mette in evidenza l’andamento del prezzo della componente PE nel corso del 2008 fino a questo 1° trimestre 2009. Il prezzo è indicato in centesimi euro/kWh ed include le perdite di rete. continua »