Attivati subito
Il blog che confronta le offerte di energia elettrica e gas

Bolletta gas: Iva 21% con effetto retroattivo

dobrych CCL’ aumento della bolletta del gas negli ultimi mesi è dovuto all’aumento dell’ Iva, che è passata dal 20% al 21% per i consumi oltre i 480 metri cubi di gas annui. Invece per i consumi sotto i 480 metri cubi annui viene ancora applicata l’Iva del 10%. E purtroppo il calcolo dell’Iva al 21% ha effetto retroattivo. Tutte le bollette del gas emesse dopo l’entrata in vigore della “Legge Iva”, quindi dopo il 17 settembre 2011, vanno pagate con l’Iva maggiorata al 21% anche con consumi precedenti a questa data.
Avete già controllato il calcolo dell’Iva nella vostra ultima bolletta del gas? continua »

Aumento IVA 21%: aumento bollette gas

L’Autorità per l’energia e il gas (AEEG) ha pubblicato per quest’ultimo trimestre 2011 le nuove condizioni economiche di riferimento che ci serviranno per calcolare le nuove bollette della luce e del gas. Ma mentre per le bollette della luce non è stato stabilito nessuno aumento, si preannuncia al contrario un aumento del 5,5% su quelle del gas.

L’aumento delle bollette gas è dovuto soprattutto alla recente maggiorazione iva, che è passata dal 20% al 21% per i consumi oltre i 480 metri cubi di gas annui. Si ricorda che per i consumi sotto i 480 metri cubi continua ad essere applicata l’iva del 10% (leggi articolo sul rimborso iva gas). continua »

Elettricità: Sanzioni a Edison Energia, Enel Energia, Eni, Sorgenia e Hera Comm

Molti di voi non rimarranno sorpresi leggendo il titolo di quest’articolo e anzi forse tireranno un sospiro di sollievo: finalmente giustizia è fatta. L’Autorità per l’energia e il gas (AEEG) ha infatti sanzionato per un totale di oltre 1,8 milioni di euro le cinque più famose società fornitrici di energia elettrica: Edison Energia, Enel Energia, Eni, Sorgenia e Hera Comm. Il motivo? È stata accertata “l’inosservanza delle disposizioni a garanzia della trasparenza e comprensibilità delle bollette emesse sia nei confronti di clienti domestici, sia di clienti non domestici” (partite iva). continua »

Edison Energia: procedura di conciliazione per i clienti insoddisfatti

Edison conciliazioneAnche Edison Energia, proprio come Enel Energia, viene incontro ai propri clienti insoddisfatti con uno strumento per risolvere in modo rapido, trasparente e soprattutto gratuito e senza l’ausilio di un giudice eventuali controversie: il cliente può avviare una procedura di conciliazione con Edison.
In quali casi si può fare domanda di conciliazione?

  • Bollette di importi anomali rispetto alla media dell’anno precedente.
  • Solleciti di pagamento ritenuti ingiustificati.
  • Ritardi nell’emissione dei conguagli.
  • Ritardi nell’attivazione della fornitura.

continua »

Risparmio in bolletta per le famiglie colpite dal terremoto in Abruzzo

Notizie rincuoranti per le famiglie colpite dal terremoto in Abruzzo: l’Autorità per l’energia e il gas, in collaborazione con la Protezione Civile Nazionale, ha previsto confortevoli agevolazioni sulle bollette dell’energia elettrica e del gas per le famiglie colpite dal sisma. Alle bollette di energia elettrica non verranno calcolati gli oneri di sistema e verranno ridotti i costi per le componenti a copertura dei costi dei servizi di trasmissione e misura. Una famiglia che consuma 2700 kWh all’anno potrà avere un risparmio di almeno 100€/anno, cumulabile con il bonus sociale elettrico. continua »

Bonus gas: domande in Comune

bonus gas 15 dicembre 2009L’Autorità e il Ministero dello Sviluppo Economico informano che da oggi 15 dicembre 2009 è finalmente possibile fare domanda del bonus gas presso il proprio Comune di residenza per ottenere una riduzione del 15% sulla propria bolletta del gas metano. Per le domande presentate entro il 30 aprile 2010, il bonus gas avrà valore retroattivo al 1° gennaio 2009. Per le domande e la modulistica del bonus gas bisogna rivolgersi al proprio Comune di residenza oppure consultare il sito dell’ANCI. La modulistica è disponibile anche sui siti dell’Autorità e del Ministero dello Sviluppo Economico. continua »

Le bollette della luce diminuiranno?

Oggi si chiude il sondaggio aperto il 15 luglio 2009 dedicato alla recente introduzione del nucleare in Italia, grazie al quale, a detta dei nostri politici e sostenitori dell’atomo, dovrebbero diminuire le nostre bollette della luce. I lettori di QualeTariffa rispondono alla domanda “Grazie al ritorno al nucleare le bollette della luce diminuiranno?” per il 48% “No, impossibile.” per il 23% “Sì, ovviamente.” e per un altro 23% “Sì, ma tra 20 anni.” Un 5% si dichiara disinteressato al tema. Non credo che 240 voti possano rappresentare l’Italia intera ma è interessante notare una spaccatura 50-50 tra il no e il sì.

sondaggio nucleare
continua »

Sondaggio: grazie al nucleare le bollette della luce diminuiranno?

sondaggio sul nucleareQualeTariffa pubblica un nuovo sondaggio dedicato alla recente introduzione del nucleare in Italia, grazie al quale, a detta dei nostri politici e sostenitori dell’atomo, dovrebbero diminuire le nostre bollette della luce. L’Italia è più che decisa: entro 6 mesi è prevista l’individuazione dei siti per la costruzione delle nuove centrali e successivamente verrà istituita anche una Agenzia per la sicurezza che avrà il compito di controllare tutte le attività concernenti gli impieghi dell’energia nucleare, la gestione e la sistemazione dei rifiuti radioattivi, la protezione dalle radiazioni, e la vigilanza sugli impianti. Ma per fare tutto ciò si prevede una spesa di 30 miliardi di euro: perciò voi siete convinti che grazie al nucleare le bollette della luce diminuiranno davvero? Se vi interessa semplicemente conoscere i risultati del sondaggio cliccate su “Vedi i risultati”.

Bonus sociale anche per i clienti del gas

Bonus sociale gasDal 1° novembre 2009 sarà possibile richiedere un bonus sociale anche per il gas, che comporterà una riduzione delle bollette del 15% circa. Potranno richiedere il bonus sociale del gas tutte le famiglie con basso reddito con indicatore ISEE non superiore a 7.500€ e le famiglie numerose (4 o più figli a carico) con ISEE non superiore a 20.000 euro. continua »

Dal 1° luglio 2009 l’energia elettrica costerà un po’ di meno

Anche per questo trimestre arriva puntuale l’aggiornamento delle componenti dell’energia elettrica regolate e fissate dall’Autorità per l’energia e il gas. Nel comunicato stampa del 30 giugno 2009, l’Autorità annuncia una nuova diminuzione per le bollette di elettricità e gas: per una famiglia tipo con consumi medi di 2.700 kWh all’ anno e una potenza impegnata di 3 kW, il prezzo di un kWh (imposte incluse) costerà un po’ di meno passando da 16,8 cent€/kWh del trimestre scorso a 16,62 cent€/kWh. continua »

12»