Attivati subito
Il blog che confronta le offerte di energia elettrica e gas

Durata e decorrenza del contratto luce e gas

Cosa succede una volta decorso il contratto sottoscritto con il nostro fornitore di luce e gas? Ci verrà applicato lo stesso prezzo della luce e del gas oppure ci verrà proposto un prezzo più alto? Di regola, una volta scaduto, il contratto verrà tacitamente prorogato dal fornitore salva disdetta del cliente o dello stesso fornitore. E in questo caso il fornitore avrà la facoltà di variare il prezzo della luce e gas proposti inizialmente, salvo sempre disdetta da parte del cliente. Ma guardiamo nel dettaglio come si comportano i più importanti fornitori di luce e gas presenti nel mercato energetico italiano: Edison Energia, Enel Energia ed Eni. continua »

Diritto di ripensamento

diritto di ripensamentoSe pensate di aver sottoscritto un contratto di energia elettrica o del gas in modo troppo veloce e superficiale, o nel caso vi siate accorti che un altro fornitore di energia sia più conveniente, non disperate perché se leggete attentamente il contratto che il fornitore vi ha consegnato, grazie al cd. “diritto di ripensamento” c’è un modo per tornare sui propri passi. Il diritto di ripensamento viene definito come segue nel Codice di condotta commerciale. continua »

Prima di sottoscrivere un contratto nel mercato libero ricordarsi di…

In molti di voi si chiedono se firmare o meno un contratto nel mercato libero e a quali dettagli bisogna rivolgere la propria attenzione.

Grazie ai consigli dell’associazione Federconsumatori, QualeTariffa stila la lista delle cose da tenere sempre a mente prima di sottoscrivere un contratto della luce o del gas:

1. farsi ripetere il nome della società e richiedere un recapito telefonico in caso di ripensamento o eventuali chiarimenti (sarebbe bene anche informarsi sulla serietà dell’azienda e visitare il suo sito internet)

2. farsi spiegare il prezzo e lo sconto proposto dall’offerta e le sue possibili variazioni nel tempo (cosa succede una volta decorsi i 12 o i 24 mesi garantiti dall’offerta?)

3. controllare la presenza o meno di eventuali spese accessorie continua »

Risultati sondaggio: il passaggio dal vecchio al nuovo fornitore di energia elettrica/gas

Si chiude quest’oggi il sondaggio aperto il 14 ottobre 2009 dedicato al passaggio dal mercato regolato a quello libero, intitolato: “Com’è avvenuto il passaggio dal vecchio al nuovo fornitore di energia elettrica o/e gas?”. Di 261 partecipanti, 93 hanno dichiarato di aver sottoscritto il contratto di energia elettrica/gas online. ¼ dei partecipanti dichiara di non aver sottoscritto nessun contratto nel mercato libero. Un sorprendente 16% dei partecipanti ha sottoscritto il contratto a casa “il consulente si è presentato alla mia porta”. (Sicuri di aver sottoscritto solo il contratto di energia elettrica e del gas?) continua »

Come cambiare fornitore di energia elettrica

fornitore energia elettricaDal 1° luglio 2007 tutti i clienti del mercato elettrico sono liberi di scegliere il fornitore di energia elettrica e il contratto di fornitura più adatto alle proprie esigenze familiari o lavorative. L’Autorità regolatrice del mercato dell’energia elettrica e del gas ha stabilito regole precise per garantire che i clienti dispongano di elementi ed informazioni sufficienti per scegliere e confrontare le offerte proposte. Perciò prima di cambiare fornitore e prima di aderire ad un nuovo contratto di energia elettrica, verificare sempre che chi vi ha proposto il nuovo contratto abbia rispettato le seguenti regole stabilite dal Codice di condotta commerciale:
continua »