Attivati subito
Il blog che confronta le offerte di energia elettrica e gas

Energia nucleare? I Grüne (i verdi) vincono le elezioni regionali in Germania

Alzi la mano chi teme le terribili conseguenze che porterà il disastro nucleare a Fukushima! In Germania sono tanti ad averla alzata questo fine settimana, in così tanti da capovolgere completamente la situazione politica in una Land (regione) come il Baden-Württemberg che da decenni è governata dal centro-destra.

Il disastro nucleare a Fukushima ha infatti pesantemente influenzato i risultati delle elezioni regionali tenutesi ieri, domenica 27 marzo 2011, nei Länder Rheinland-Pfalz und Baden-Württemberg, due ricche regioni nel sud ovest della Germania. continua »

Bolletta nucleare di Enel

foto scaricata da flikr.it greenpeace bolletta nucleareDavanti agli uffici postali di alcune città italiane i volontari di Greenpeace hanno distribuito in questi ultimi giorni le bollette nucleari che Enel Servizio Elettrico o meglio Enel Servizio Nucleare ci presenterà nel 2020. Cliccando qui potrete scaricare la bolletta nucleare, che consiglio di leggere anche ai più scettici perché è paradossalmente divertente. Nella bolletta di Enel Servizio Nucleare troverete tutte le informazioni strutturate come siete già abituati, riporto un avviso importante alle utenze evidenziato in grossetto che recita: “A decorrere dal 1° gennaio 2020 sono entrate in vigore la nuove tariffe ENEL che tengono conto del ritorno del nucleare in Italia, continua »

Brevi notizie sul nucleare

cabezadeturco.CC.FlickrIn attesa che il nostro Governo si metta d’accordo sul futuro dell’Agenzia per la sicurezza nucleare istituita in previsione del ritorno del nucleare in Italia, si scopre che la società francese Edf, esempio in Italia per il nucleare sicuro, ha stoccato il “13% delle scorie radioattive francesi nel complesso atomico russo di Tomsk-7, in Siberia e che ogni anno 108 tonnellate di uranio impoverito provenienti dalle centrali atomiche francesi verrebbero spedite in Russia e scaricate a cielo aperto”, così si legge in GreenReport. Anche la Francia combatte con l’assenza di soluzioni per queste scorie radioattive. E l’Italia come farà? Userà ancora le coste calabresi? continua »

Prima centrale nucleare in Italia

centrale nucleareSecondo Enel la prima centrale nucleare in Italia sarà di nuovo attiva nel 2020, alla fine del 2010 sarà individuato il primo sito. Il Messaggero.it scrive che “gli esperti dell’Enel prevedono «un quadro normativo in ordine per febbraio-marzo 2010, per poi avviare gli iter autorizzativi». continua »

Sondaggio: grazie al nucleare le bollette della luce diminuiranno?

sondaggio sul nucleareQualeTariffa pubblica un nuovo sondaggio dedicato alla recente introduzione del nucleare in Italia, grazie al quale, a detta dei nostri politici e sostenitori dell’atomo, dovrebbero diminuire le nostre bollette della luce. L’Italia è più che decisa: entro 6 mesi è prevista l’individuazione dei siti per la costruzione delle nuove centrali e successivamente verrà istituita anche una Agenzia per la sicurezza che avrà il compito di controllare tutte le attività concernenti gli impieghi dell’energia nucleare, la gestione e la sistemazione dei rifiuti radioattivi, la protezione dalle radiazioni, e la vigilanza sugli impianti. Ma per fare tutto ciò si prevede una spesa di 30 miliardi di euro: perciò voi siete convinti che grazie al nucleare le bollette della luce diminuiranno davvero? Se vi interessa semplicemente conoscere i risultati del sondaggio cliccate su “Vedi i risultati”.

La bolletta in Francia è meno cara: per il nucleare?

Bolletta in FranciaSi chiacchiera di nuovo sul ritorno all’energia nucleare in Italia. Enel e la francese EDF nel frattempo hanno già preso accordi, perché il ritorno al nucleare sembra l’unico modo per riuscire a raggiungere gli obiettivi del pacchetto UE “20-20-20”, o meglio l’obiettivo sulla riduzione del 20% delle emissioni CO2. Ma se le centrali nucleari verranno terminate intorno al 2030 (dato realistico e non politico) significa che il programma nucleare italiano non risulta coerente con le tempistiche del pacchetto clima-energia europeo. E significa soprattutto per le tasche degli italiani, che le bollette continueranno ad essere care per qualche decennio. Ma prima di sgranare gli occhi davanti alle differenze strabilianti tra i costi della nostra bolletta della luce e di quella in Francia, a disposizione alcuni dati per capire che per noi italiani “nucleare” non significa automaticamente pagare di meno la bolletta di energia elettrica. continua »