Attivati subito
Il blog che confronta le offerte di energia elettrica e gas

Offerte Sorgenia e il rimborso con la Bolletta Protetta

Sorgenia, azienda fornitrice di energia elettrica e gas da sempre attiva nel mercato libero, in questi tempi di crisi propone il rimborso delle bollette grazie al servizio „Bolletta protetta“ nei casi di perdita del lavoro, invalidità inabilità o decesso. Con il servizio „Bolletta Protetta“ Sorgenia prevede per coloro che sottoscriveranno le offerte di luce e/o gas per la casa una copertura assicurativa annuale gratuita fino ad un importo complessivo di 1.000 € (di 2000€ per i clienti a partita IVA). continua »

Risparmio in bolletta con il gruppo d’acquisto energia

Offerte dual fuelIl risparmio in bolletta potrebbe diventare realtà aderendo al gruppo d’acquisto energia. Grazie all’iniziativa promossa da Altroconsumo tutti i consumatori, cioè tutti quei consumatori con un contratto a fornitura di tipo domestico, possono aderire entro il 18 settembre 2013 al primo gruppo d’acquisto energia in Italia che andrà a coinvolgere l’intero mercato dell’energia e del gas per ottenere le migliori condizioni economiche e un risparmio in bolletta. continua »

Durata e decorrenza del contratto luce e gas

Cosa succede una volta decorso il contratto sottoscritto con il nostro fornitore di luce e gas? Ci verrà applicato lo stesso prezzo della luce e del gas oppure ci verrà proposto un prezzo più alto? Di regola, una volta scaduto, il contratto verrà tacitamente prorogato dal fornitore salva disdetta del cliente o dello stesso fornitore. E in questo caso il fornitore avrà la facoltà di variare il prezzo della luce e gas proposti inizialmente, salvo sempre disdetta da parte del cliente. Ma guardiamo nel dettaglio come si comportano i più importanti fornitori di luce e gas presenti nel mercato energetico italiano: Edison Energia, Enel Energia ed Eni. continua »

Contratto non richiesto? Ora c’è la procedura di ripristino

Consulenza nel mercato liberoMolti consumatori di energia elettrica e gas, nonché lettori di QualeTariffa.it, pretendono di rientrare nel mercato di maggior tutela dopo aver scoperto di trovarsi nel mercato libero con un contratto non richiesto o mai sottoscritto. L’Autorità per l’energia e il gas ha introdotto la procedura di ripristino a tutela di quei clienti raggirati che hanno sottoscritto un contratto non richiesto porta a porta o per telefono. continua »

Edison Zero Sorprese Web: nuova offerta di energia elettrica e gas

Edison Energia punta in alto e lancia un’offerta per le famiglie che promette un bonus di ben 150€ sul costo dell’energia elettrica e/o il gas. L’offerta si chiama Edison Zero Sorprese Web ed è frutto di un accordo tra Edison e Webank. Come ottenere questo bonus? Bisogna sottoscrivere l’offerta Edison Zero Sorprese Web per l’energia elettrica e/o il gas ed aprire un conto online Webank sul quale domiciliare il pagamento delle bollette Edison. Ecco alcune informazioni in più su questa nuova offerta. continua »

Aumento IVA 21%: aumento bollette gas

L’Autorità per l’energia e il gas (AEEG) ha pubblicato per quest’ultimo trimestre 2011 le nuove condizioni economiche di riferimento che ci serviranno per calcolare le nuove bollette della luce e del gas. Ma mentre per le bollette della luce non è stato stabilito nessuno aumento, si preannuncia al contrario un aumento del 5,5% su quelle del gas.

L’aumento delle bollette gas è dovuto soprattutto alla recente maggiorazione iva, che è passata dal 20% al 21% per i consumi oltre i 480 metri cubi di gas annui. Si ricorda che per i consumi sotto i 480 metri cubi continua ad essere applicata l’iva del 10% (leggi articolo sul rimborso iva gas). continua »

Rimborso IVA gas: come procedere

spesa del gas dal 1° luglio 2009Un lettore di QualeTariffa ci suggerisce una notizia interessante riguardante un’importante conquista del Sunia (sindacato unitario nazionale inquilini ed assegnatari) risalente all’ottobre scorso. La notizia si riferisce alla decisione dell’Agenzia delle Entrate di abbassare al 10% l’iva del gas metano ad usi civili per riscaldamento e acqua calda. Grazie a questa decisione è ora possibile chiedere un rimborso delle somme già pagate per l’Iva applicata sui consumi effettuati a partire dal 01/01/2008. È del 10% l’aliquota IVA dovuta per singolo contratto di somministrazione di gas naturale per la combustione a fini civili – fino a 480 metri cubi di gas somministrato. continua »

Aumento in bolletta: energia elettrica e gas

L’autorità per l’energia e il gas (AEEG) ha puntualmente pubblicato i prezzi delle condizioni economiche dell’energia elettrica e del gas da applicare alle bollette di questo secondo trimestre 2011, prezzi che come al solito andranno ad influenzare le offerte proposte sul mercato liberalizzato. Per questo secondo trimestre, come preannunciato, è previsto un legggero aumento in bolletta.

Innanzitutto vorrei precisare che l’unico prezzo proposto dalla AEEG, che il consumatore deve tenere a mente quando preocede al confronto tra le diverse offerte presenti sul mercato liberalizzato, è quello del PE cioè del prezzo energia.

L’AEEG ha fissato per questo trimestre il seguento prezzo PE:

  • il PE monorario (prezzo energia) è di 8,215 cent €/kWh
  • il PE biorario per la fascia F1 è di 8,805 cent €/kWh mentre
  • il PE biorario per la fascia più debole F23 è di 7,920 cent €/kWh.

Questo è l’unico prezzo che deve essere confrontato con le offerte di Enel Energia, Edison Energia, Eni, E.On e altri fornitori. Tutte le altre componenti presenti in bolletta fissate dalla AEEG sono prezzi che rimangono invariati e non possono venire influenzati dal mercato liberalizzato. continua »

Prezzi per il 2011: aumenta il gas diminuisce la luce

L’Autorità per l’energia e il gas – AEEG comunica i nuovi prezzi del gas e della luce per il primo trimestre del nuovo anno 2011: si preannuncia un lieve calo per i prezzi della luce (- 0,2%) ed un aumento per i prezzi del gas (+1,3%). L’Autorità sottolinea che il forte aumento delle quotazioni petrolifere incide sui prezzi di gas e luce.

“Per la bolletta elettrica, la benefica pressione della concorrenza sui prezzi all’ingrosso riesce ancora a contrastare gli aumenti dei prezzi petroliferi e degli oneri per il sostegno delle fonti rinnovabili. – ha sottolineato il Presidente dell’Autorità Ortis continua »

Eni in Kazakistan

Una lettrice mi ha segnalato una notizia imbarazzante, riguardante una delle più famose società fornitrici di gas in Italia: Eni. La notizia la potete leggere nei dettagli qui e riguarda il gas italiano prodotto nel sottosuolo di Berezovka in Kazakistan. Il gas estratto e sfruttato dal consorzio Kpo Bv di cui l’Eni è socio di maggioranza, è causa di malattie mortali e mutazioni genetiche fra la popolazione locale poichè allo stato originario contiene parecchie sostanze pericolose, chiamate mercaptani.

“A sfruttare il tesoro è un consorzio chiamato Kpo Bv, sede fiscale in Olanda, formato da quattro multinazionali. C’è la russa Lukoil, l’americana Chevron, l’inglese British Gas e l’italiana Eni. E proprio la compagnia di Stato italiana, controllata da ministero dell’Economia e Cassa Depositi e Prestiti, assieme a British Gas detiene le quote di maggioranza: il 32,5 per cento a testa.”